Visualizza articoli per tag: fuga

ROMA - E chi se lo sarebbe aspettato. Dopo la fuga dei cervelli all'estero adesso si sta sempre più diffondendo la fuga dei pensionati.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Continua la caccia a Bartolomeo Gagliano, il serial killer non rientrato nel carcere genovese di Marassi dopo un permesso. Sembra, tuttavia, che l'uomo di 55 anni, abbia lasciato una traccia in autostrada dopo essere fuggito a bordo di una Panda Van di colore verde rubata con la minaccia di una pistola al panettiere Maurizio Revelli.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Bortolussi: " Le tasse, la burocrazia, il costo del lavoro, il deficit logistico-infrastrutturale, l'inefficienza della Pubblica amministrazione, la mancanza di credito e i costi dell'energia rappresentano degli ostacoli spesso insuperabili che hanno indotto molti imprenditori a trasferirsi in Paesi dove il clima nei confronti dell'azienda è più favorevole"

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ROMA - Da gennaio a luglio 2012 la Guardia di Finanza ha sequestrato ben 41 milioni di euro alle frontiere, negli aeroporti e nei porti di tutta Italia.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Stop Online Piracy Act (SOPA), questo è il nome della proposta di legge in discussione alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti d’America, per contrastare il fenomeno della pirateria informatica e difendere i diritti d’autore.

Pubblicato in Società

ROMA - Il nuovo direttore della CIA, Leon Panetta, ne è profondamente convinto. Dopo la controffensiva USA in Afghanistan e Pakistan e la morte di Osama bin Laden, il baricentro della crociata internazionale contro il “terrorismo” deve trasferirsi in Corno d’Africa.

Pubblicato in Primo piano
Mercoledì, 27 Luglio 2011 16:54

Mercati. Ancora allarme Grecia e USA

ROMA - Ancora una giornata di passione per i mercati finanziari, sono ancora loro, i timori per un contagio della crisi greca e il rischio di un imminente default degli Usa a trascinare al ribasso le borse europee con Milano che si conferma la peggiore del Vecchio continente con una flessione che al momento è intorno al 3%.

Pubblicato in Finanza & Mercati
Etichettato sotto

La scorsa estate sono stato negli Stati Uniti. San Francisco, West Coast. La California l’avevo sempre immaginata calda, visto che Terminator da ragazzini se ne andava in giro per i canaloni di Los Angeles a maniche di camicia e fucile a pompa accanto alle marmitte della Harley. All’aeroporto invece l’aria aveva cominciato a punzecchiarmi con una miriade di dita fredde e una foschia lattiginosa si era appiccicata sul parabrezza del taxi lungo tutti i saliscendi che mi avevano portato al Sunset.

Pubblicato in Dazebao le idee

ROMA - L’amministrazione degli Stati Uniti d’America sfida l’opposizione repubblicana e una parte del Partito democratico e annuncia per il 2012 una manovra finanziaria “lacrime e sangue” per ridure lo spaventoso debito pubblico di oltre 14.000 miliardi di dollari. All’orizzonte si profilano nuove tasse sui consumi e tagli alla spesa sociale e sanitaria per 4.000 miliardi ma il complesso militare industriale e i signori del Pentagono potranno comunque dormire sogni tranquilli.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Venerdì, 08 Luglio 2011 18:23

I costi umani delle guerre USA contro il terrore

MESSINA - La guerra globale contro il terrorismo scatenata dall’amministrazione degli Stati Uniti dopo l’11 settembre 2001 ha causato sino ad oggi la morte di circa 258.000 persone. La stima - “estremamente prudente” - è stata fatta dalla Brown University di Rhode Island, una delle più antiche università USA (è stata fondata nel 1764) che ha valutato i costi umani e finanziari dei conflitti in Afghanistan ed Iraq e delle cosiddette “campagne contro il terrorismo” del Pentagono e della Cia in Pakistan e Yemen.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Pagina 1 di 5

bianco.png