Visualizza articoli per tag: consumi

Gli istituti di ricerca abbiano maggiore realismo e responsabilità

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Martedì, 29 Dicembre 2015 10:54

Consumi. Cala l'Hi-Tech, aumenta frutta e verdura

VENEZIA - Secondo un’analisi realizzata dall’Ufficio studi della CGIA, nel 2015 i prodotti che hanno registrato la riduzione di prezzo più importante sono stati Gpl auto e metano (- 17,8 per cento), il gasolio per l’autotrazione (- 12,3 per cento), il gasolio per il riscaldamento (- 11,8 per cento), i computer, i palmari e i tablet (- 11,7 per cento), i cellulari (- 10,1 per cento) e la benzina (- 9,8 per cento).

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Domenica, 27 Dicembre 2015 16:35

Ecco cosa aumenterà nel 2016

Gli aumenti rispetto a stangata 2014 (immissione TASI ) si attesteranno a +725  Euro a famiglia (che non scattino le clausole garanzia IVA). Crisi e deflazione non interromperanno purtroppo effetti speculativi

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ROMA - Gli italiani hanno speso a tavola 2,2 miliardi di euro per i cibi e le bevande consumati tra il cenone della vigilia e il pranzo di Natale che piu’ di otto italiani su dieci (82 per cento) hanno trascorso a casa con parenti o amici.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Questa ricerca , condotta su 1.236 americani tramite un questionario on line di 7 domande che non aveva alcun riferimento al Parmigiano Reggiano o all'Italia, è stata  presentata  l'11 dicembre 2015 a Roma nella sede di Aicig, Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Mentre il petrolio crolla a 40 dollari al barile, sugli automobilisti italiani si abbatterà una nuova stangata determinata dal mancato adeguamento dei prezzi dei carburanti alla pompa per complessivi 30 milioni di euro. E' quanto sostiene il Codacons.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ROMA - A causa del surriscaldamento sono arrivate in Italia le prime coltivazioni di banane e avocado ma sono a rischio le piante di cacao dell’ Africa occidentale dove il clima sta diventando piu’ secco e l’effetto serra taglia la resa delle colture di orzo e luppolo per la birra in Belgio e Repubblica Ceca ed anche i produttori di champagne francesi sono in allarme per l’aumento delle temperature di quasi 1,2 °C negli ultimi 30 anni nella zona di coltivazione tanto che autorevoli studiosi hanno ipotizzato lo spostamento fino in Inghilterra della zone di coltivazione piu’ idonee.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - La paura degli attentati terroristici contagia lo shopping natalizio di quasi un italiano su cinque (18%). E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixe’ dalla quale si evidenzia che il clima di preoccupazione impatta sulle abitudini piu’ tradizionali della Festa di Natale. Dall’analisi - sottolinea la Coldiretti - si registra una tendenza generalizzata a modificare le priorità nelle spese, ma anche a scegliere con piu’ attenzione i luoghi dove trascorrere il tempo libero o effettuare gli acquisti per i regali.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Martedì, 01 Dicembre 2015 09:40

Consumi. Gli italiani, addio all'olio d'oliva

ROMA - Addio alla dieta mediterranea con gli italiani che hanno tagliato del 25 per cento negli ultimi 10 anni gli acquisti di olio di oliva e i consumi a persona sono scesi a 9,2 chili all’anno, dietro la Spagna con 10,4 chili e la Grecia che con 16,3 chili domina la classifica.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Domenica, 29 Novembre 2015 15:49

Da Parigi, la prima black list dei cibi di Natale

ROMA - Un chilo di ciliegie o pesche dal Cile che devono percorrere quasi 12mila chilometri con un consumo di 6,9 chili di petrolio e l'emissione di 21,6 chili di anidride carbonica, ma anche i mirtilli argentini e l’anguria dal Brasile salgono nell'ordine sul podio della black list dei cibi che sulle tavole nazionali delle feste sprecano energia, inquinano il Natale e contribuiscono all'emissione di gas ad effetto serra.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

bianco.png