Visualizza articoli per tag: eurogruppo

ROMA - Bisognerà attendere alcune settimane, forse mesi, per vedere quali saranno le reali conseguenze che si ripercuoteranno in Grecia e soprattutto quale prezzo pagheranno i suoi abitanti.

Pubblicato in Il punto

BRUXELLES - L'Eurogruppo straordinario sulla Grecia finora non ha preso nessuna decisione. Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha annunciato di aver cancellato il Summit europeo in programma oggi a Bruxelles.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

All'Eurogruppo, si prevede riunione lunga e difficile

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Ci sono tantissime opinioni sull'intricatissima vicenda greca. Forse troppe, tanto da creare confusione nell'opinione pubblica, alimentando scontri e ipotesi di ogni genere nel panorama politico. L'accordo del premier Alexis Tsipras è passato al Parlamento greco, dopo aver messo da parte l'ormai ex ministro Varoufakis, che guarda caso non ha neppure votato.

Pubblicato in Fatti & Opinioni

ROMA - L’Eurogruppo ha accettato la lista delle misure economiche presentate questa mattina dal governo greco. Il programma presentato dalla Grecia si sviluppa in 14 punti in cui vengono riprese anche molte iniziative proposte da Syriza in campagna elettorale. Tra questi  Buoni pasto, energia e sanità per i poveri, possibile estensione dello schema pilota di salario minimo.  Il Governo specifica che "la lotta alla crisi umanitaria non avrà effetti negativi per il bilancio”.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - ‘‘Un valido punto di partenza’‘: così la Commissione dell’Unione Europea ha salutato la lista delle riforme di Atene. Nei tempi previsti la Grecia ha presentato il piano ai ministri economici dell’eurozona per un’estensione di quattro mesi degli aiuti finanziari.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Venerdì, 20 Febbraio 2015 18:50

Tsipras. Sotto esame i ‘comunisti in Burberry’

ROMA - Si tiene oggi una riunione decisamente importante dell’Eurogruppo. All’ordine del giorno non solo il futuro della Grecia ma soprattutto il futuro delle politiche di austerità nel vecchio continente e la possibilità, per altri paesi meno virtuosi della Germania, di percorrere strade alternative rispetto a quelle lastricate di lacrime e sangue che Atene ha imboccato da anni.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png