Visualizza articoli per tag: israele

TEL AVIV - La trattativa per far cessare le ostilità a Gaza riprende oggi da Parigi. Rifiutata la tregua umanitaria di 7 giorni, il governo israeliano ha però accettato un cessate il fuoco di 12 ore. I cannoni si fermano dunque a Gaza dalle 4, ora centrale europea, le 7 locali.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Mercoledì, 23 Luglio 2014 16:26

L’assenza dell’Europa nel mondo che brucia

ROMA - Il mondo brucia. La Striscia di Gaza, la Siria, l’Ucraina: era dai tempi del conflitto fra Israele e il Libano (anno 2006) che i telegiornali non dedicavano tanto spazio a ciò che accade all’estero, a dimostrazione che, purtroppo, solo il sangue, il dolore e la sofferenza fanno davvero notizia in questa società imbarbarita e ormai in preda alla rabbia e al risentimento.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Il conteggio delle vittime continua a salire e secondo gli ultimi dati che arrivano dall`interno della Striscia, dai 34 operatori di Oxfam al lavoro in sostegno della popolazione, il 74 per cento delle oltre 600 vittime palestinesi è rappresentata da civili, mentre il numero dei feriti  si avvia a superare quota 4000.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Gaza sta diventando l'ago della bilancia di una situazione planetaria ormai fuori controllo che si ripercuoterà inevitabilmente anche nelle nostre vite. A questo numero di morti che continuano a salire aggiungiamoci pure la crisi ucraina, le guerriglie e gli attentati che abbondano nel Medio oriente e non ultimo l'aereo abbattuto della Malaysia con le sue vittime innocenti.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Dopo la domenica di sangue che ha provocato 130 morti l’Onu chiede il cessate al fuoco. Una richiesta che al momento rimane inascoltata visto  a parlare sono ancora le armi.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

BRUXELLES -  Vi sarete accorti che attorno all’Europa vi sono guerre e tensioni ad alto rischio. Ucraina, Medioriente, Iraq, Libia… Incendi divampano, ci entrano in casa e i fumi sono in grado di avvelenare l’Europa. Nessuno può considerarsi estraneo a ciò che sta avvenendo.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

GAZA CITY —  Arriva presto la notte a Gaza e l’incubo inizia come una freccia che si pianta sul petto e inizia a insinuarsi fino al cuore. Mentre fuori il frastuono delle esplosioni e il sibilo delle bombe cadute dal cielo iniziano il concerto della morte, viene da chiedersi, perché io esisto e perché tutto ciò che mi circonda esiste. La testa fa brutti scherzi e la fantasia dettata dell’istinto della sopravvivenza prende il sopravvento, quasi fosse un’ancora di salvataggio che ti tiene ferma alla realtà, alla memoria, alla drammatica consapevolezza di ciò che sta scuotendo le anime.  

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

TEL AVIV - Nel corso della notte le forze aeree israeliane hanno bombardato le abitazioni di diversi responsabili di Hamas nella striscia di Gaza.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Lunedì, 14 Luglio 2014 17:42

Gaza-Guernica e i “Mi piace” da scrivania

ROMA - Era il Natale di più di dieci anni fa, da lì a pochi giorni sarei dovuto partire per Gaza con e come delegazione di un Partito a cui non sono mai realmente appartenuto. Ero giovane e forte, avevo trovato il modo per andare sul posto senza spendere nulla. Non so nemmeno se sarei mai tornato, allora dicevo che non avevo nulla da perdere.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Giovedì, 10 Luglio 2014 19:13

Israele-Palestina: una guerra senza fine

ROMA - Ci eravamo illusi, ci avevamo sperato, confidavamo che, dopo l’incontro organizzato da papa Francesco lo scorso 8 giugno in Vaticano, fra Abu Mazen e Shimon Peres si fosse giunti a un’intesa storica in direzione della pace.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png