Visualizza articoli per tag: manifestanti

La Guardia nazionale è stata mobilitata a Baltimora per contrastare l’ondata di violenza che ha investito la città americana dopo la morte di un giovane di colore di Freddie Gray che era stato arrestato dalla polizia.

Pubblicato in Mondo

Degenerano le proteste in memoria dei due afroamericani disarmati uccisi dalla polizia negli Stati Uniti. Domenica notte gruppi di manifestanti si sono scontrati con la polizia a Berkeley, mentre a Oakland, nelle immagini, i dimostranti hanno occupato un’autostrada.

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

La rivendicazione della popolazione del Burkina Faso di un governo civile si scontra con il potere dell’esercito di fronte alla sede della radiotelevisione pubblica.

Pubblicato in Mondo

ROMA - “Lavoratori picchiati dalla polizia senza un motivo”. Questo è quanto accaduto durante il sit-in degli operai della Ast contro il piano industriale della ThyssenKrupp e questo quanto raccontano gli stessi lavoratori caricati dalle Forze dell'Ordine.

Pubblicato in Primo piano

 

HONG KONG  - Ancora tensione ad Hong dove i manifestanti pro democrazia si sono scontrati con uomini con il volto coperto. Quest’ultimi hanno  cercato di rimuovere le barriere che bloccano l'accesso allo slargo, nel quartiere dei ministeri di Admiralty, occupato dall'inizio ufficiale delle proteste, due settimane fa. Ci sono stati anche arresti.

Pubblicato in Mondo

A Hong Kong le promesse di dialogo non fanno calare la tensione. Le proteste paiono avere il sostegno di buona parte della popolazione, ma non di tutta. E, infatti, gli scontri sono scoppiati tra i manifestanti per la democrazia e coloro che sostengono il governo centrale. 

Pubblicato in Primo piano

ROMA - A un anno di distanza dalle proteste di Gezi Park, la risposta del governo alle manifestazioni e’ piu’ incline all’abuso che mai e l’impunita’ per le violenze da parte delle forze di polizia e’ dilagante: e’ quanto afferma Amnesty International in un nuovo rapporto sulla Turchia, diffuso oggi.

Pubblicato in Diritti Umani

MOSCA - Il fermo di oltre 234 persone, che manifestavano pacificamente oggi a Mosca di fronte al tribunale ove si stava concludendo il processo per i fatti di piazza Bolotnaya, e’ per Amnesty International il segnale che le autorita’ russe non intendono porre fine alle gravi violazioni della liberta’ di espressione e di riunione.

Pubblicato in Diritti Umani

Il presidente ucraino Viktor Yanukovich offre al leader dell'opposizione, Arseny Yatsenyuk, l'incarico di premier e si dice pronto a cambiare la Costituzione

ULTIM'ORA -  Al termine dell'incontro tra il presidente Viktor Yanukovich e i tre leader dell'opposizione, da quanto si apprende da una nota diffusa dall'ufficio di presidenza, sembra che il presidente ucraino abbia offerto la carica di primo ministro al leader dell'opposizione Arseny Yatsenyuk e quella di vice premier all'altro esponente dell'opposizione, l'ex pugile Vitali Klitschko. Per martedì è stata inoltre programmata una riunione della Rada, ovvero il Parlamento, per modificare le leggi contro le manifestazioni, una delle altre richieste dell'opposizione. Infine Yanukovich ha detto di essere pronto a modificare la Costituzione, che al momento assegna grandi poteri al capo dello Stato, o con un referendum o attraverso un procedimento legislativo.

Pubblicato in Mondo

TRIPOLI  - È di cinque morti e di 50 feriti il nuovo bilancio dell'attacco armato compiuto da miliziani libici contro una folla di manifestanti che chiedeva che abbandonassero il loro quartier generale nel sud di Tripoli. Lo ha riferito un portavoce del ministero della Sanità. «Il bilancio si è aggravato salendo a 5 morti e 50 feriti», ha dichiarato questo portavoce. Un precedente bilancio era di due morti. 

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2