Visualizza articoli per tag: sanzioni

BERLINO - Unanimità al vertice a sei di Berlino sulla necessità di mantenere in vigore le sanzioni contro la Russia fino a quando Mosca non rispetterà i propri impegni sottoscritti negli accordi di Minsk.

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

BRUXELLES - I ministri degli Esteri dei 28 Stati membri dell'Unione europea discuteranno oggi a Bruxelles possibili sanzioni contro quanti minano il processo politico in atto in Libia, ostacolando l'insediamento di un governo di unità nazionale.

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

ROMA - Le sanzioni che hanno portato allo stop alle importazioni di frutta, verdura, salumi e formaggi dall’Italia hanno provocato in Russia un vero boom nella produzione locale di prodotti Made in Italy taroccati, con la produzioni casearia russa di formaggio che nei primi quattro mesi del 2015 ha registrato un sorprendente aumento del 30 per cento e riguarda anche imitazioni di mozzarella, robiola o grana padano.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

 

Questo venerdi la Commissione presenterà la propria analisi delle leggi finanziarie dei paesi della zona euro. Roma, Parigi e Bruxelles rischiano procedure di infrazione. Per l’economista Daniel Gros, il verdetto sarà fin troppo mite. 

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

 

Mosca avverte: colpiremo settori auto e tessile

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

 

L’UE approva nuove sanzioni contro Mosca

Tra reciproche accuse di violare la tregua e sporadici scontri armati, nell’Ucraina orientale continua il confronto tra le due parti in conflitto. Una condizione di stallo in cui le posizioni non cambiano. Lo hanno ribadito, anche in occasione delle celebrazioni del settantunesimo anniversario della liberazione dell’occupazione nazista, i leader filorussi dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk. “Durante i negoziati di Minsk – ha detto Alexander Zakharchenko, primo ministro dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk – nessuno di noi ha parlato di restare parte integrante dell’Ucraina.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

NEWPORT - Il vertice Nato avvicina la tregua in Ucraina: se l'intesa reggerà, il cessate il fuoco nell'est del Paese tra milizie filorusse e le forze di sicurezza ucraine dovrebbe essere firmato domattina per scattare subito dopo. Ma se l'opzione militare semplicemente «non c'è», come ha chiarito Federica Mogherini, resta la minaccia di un incremento delle sanzioni nei confronti della Russia, se Putin non accoglierà l'invito rivoltogli anche da Matteo Renzi: «Passi dalle parole ai fatti».

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto
Giovedì, 28 Agosto 2014 10:35

Libia, nuove sanzioni dall’Onu. IL VIDEO

 

NEW YORK - Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha esteso il regime di sanzioni nei confronti della Libia, dove gli scontri tra fazioni armate opposte tra loro stanno facendo precipitare il Paese nella guerra civile. L’embargo nel commercio di armi è stato rafforzato. “La situazione caotica e la limitatissima capacità del governo di farvi fronte hanno creato terreno fertile per un pericolo che oltrepassa i confini della Libia”.

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

 

Le autorità russe hanno messo i sigilli e chiuso quattro McDonald’s a Mosca per “violazioni sanitarie”, che riguarderebbero la selezione dei prodotti alimentari e le condizioni sanitarie dei locali. Il “divieto temporaneo” consentirà al Rospotrebnadzor, organismo di vigilanza sulla sicurezza alimentare di condurre verifiche non programmate in diversi ristoranti nella regione di Sverdlovsk.

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

ROMA - Le sanzioni contro la Russia per Washington hanno una valenza soprattutto geopolitica.E’ il ritorno alla guerra fredda tra le due superpotenze. Per l’Unione europea, invece, esse rischiano di creare dei grandi disastri economici e politici per l’intera area euro-asiatica. La mancanza di “personalità internazionale” dell’Europa è purtroppo nota. Con il suo indebolimento economico, l’Europa rischia anche di sottomettersi ad un nuovo atlantismo. Ciò farebbe piacere a Washington. Le sanzioni di fatto mortificano il ruolo indipendente dell’Ue e ogni sua autonoma visione strategica degli assetti geopolitici da realizzare.

Pubblicato in Focus Economia
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2