Visualizza articoli per tag: taglio

ROMA - "Negli scorsi giorni abbiamo appreso che la regione Lombardia  prevede un taglio del 40% ai fondi di funzionamento del CIDiS, che porterebbe alla paralisi - se non alla chiusura  - dell'ente per il diritto allo studio". E' quanto denuncia la Rete della Conoscenza. 

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - È del 92% il taglio alle borse di studio previsto per i prossimi tre anni.
Per il 2014 sono previsti solamente 14 milioni di euro, mentre quest'anno sono stati stanziati 103 milioni, comunque insufficienti a coprire tutte le borse di studio.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Salve pensioni d’invalidita e assistenza ai disabili. Inps: via 4.000 lavoratori

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

NEW YORK -  Nel fiume Yellowstone, in Montana, una perdita in un oleodotto ha riversato migliaia di galloni di greggio. L'incidente è avvenuto sabato; 140 persone sono subito evacuate per timore di esplosioni. Ora l'oleodotto è stato chiuso ma resta da valutare e affrontare il danno ecologico: 160 mila pare siano i litri di petrolio fuoriusciti.

Pubblicato in Mondo

Sabato 7 maggio a Termoli ore 10. Manifestazione nazionale contro nuove perforazioni in Adriatico. Legambiente aderisce: “Stop alle ricerche nei mari italiani. Turismo e petrolio sono scelte inconciliabili”

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - I numeri dicono: è troppo bravo. Allora, il presidente nonché amministratore delegato dà un aumento. A se stesso. E c’è poco da mugugnare.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Siamo ormai giunti al terzo giorno dell'operazione battezzata "Odissea all'alba", in seguito all'approvazione della risoluzione 1973 da parte del Consiglio di sicurezza dell'Onu che prevede la cosiddetta No fly zone.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - L'aumento del prezzo della benzina, fino al record di 1,568 euro raggiunto oggi, ricadrà sulle famiglie italiane con una stangata da 1.200 euro su base annua. È quanto calcolano le associazioni dei consumatori che aderiscono a Casper. I prezzi record della benzina, unitamente all'impennata dell'inflazione, secondo Casper determineranno una maggiore spesa a famiglia per complessivi 1.205 euro su base annua: 915 euro solo per gli effetti inflattivi, 300 euro addebitabili al caro-benzina. Per questo Casper chiede al Governo di considerare prioritaria la lotta all'inflazione e di intervenire immediatamente per frenare sul nascere qualunque tentativo di rialzo ingiustificato dei prezzi e salvaguardare i bilanci delle famiglie. In particolare è indispensabile bloccare le tariffe energetiche per tutto il 2011, disporre un taglio delle accise sulla benzina non inferiore a 5 centesimi di euro al litro, e introdurre un meccanismo di sterilizzazione degli aumenti dei prezzi dei carburanti. L'Adoc avverte poi che, senza uno stop, la verde raggiungerà quota 1,70 euro entro i prossimi due mesi.

Pubblicato in Imprese
Etichettato sotto

ROMA - La crisi libica ha causato la lievitazione del costo delle benzine: al Sud si è raggiunto il nuovo record di 1,576 euro al litro per la verde; il diesel è arrivato a quota 1,455.

Pubblicato in Economia

TRIPOLI – Mentre il “satrapo” Gheddafi cerca disperatamente di salvare il suo potere incitando la popolazione che gli è rimasta fedele alla guerra civile, le sue farneticazioni arrivano ad accusare Usa e Italia di aver fornito i razzi utilizzati dai manifestanti a Bengasi. Un attacco durissimo al nostro Paese che dimostra quanto vani e sproporzionate sono state le accoglienze riservatagli soltanto qualche mese fa da Berlusconi. L’Idv ha subito proposto un’interrogazione urgente in cui chiede se sia vero che il Governo italiano abbia venduto armi a quello libico.

Pubblicato in Primo piano
Pagina 1 di 2