Milano. La banda del buco colpisce gioielleria. Bottino da 500mila euro

MILANO –  Furto da 500mila euro in preziosi nella gioielleria di via Alfonso Lamarmora a Milano di «Ginger Gioielli». Lo ha scoperto questa mattina il titolare, il 67enne Alberto M., che intorno alle 8.50 ha aperto la serranda trovando il negozio svuotato e un grosso buco sul pavimento.

I ladri, probabilmente con un piccolo martello pneumatico, hanno praticato un foro sul soffitto della cantina sottostante la gioielleria e sono entrati nel negozio dove non solo hanno arraffato i preziosi custoditi nelle teche ma hanno anche anche razziato il contenuto di due cassaforti aperte con la fiamma ossidrica e il piede di porco.

Sul colpo compiuto presumibilmente da professionisti la notte scorsa nel centro di Milano, all’angolo con via Commenda, a circa 200 metri dalla caserma dove ha sede il terzo Battaglione Lombardia dei carabinieri, indaga la polizia che sul posto non ha rinvenuto alcun attrezzo utilizzato per il colpo.

Condividi sui social

Articoli correlati