Stamina. Accolto ricorso ospedale Brescia, niente cure per il bimbo di Trapani

TRAPANI – Il Tribunale civile di Marsala (Trapani) ha accolto il reclamo presentato dagli Spedali Civili di Brescia contro l’ordinanza del giudice Antonio Genna che lo scorso 15 aprile aveva disposto la ripresa dei trattamenti del metodo «Stamina» per il piccolo Gioele, un bambino marsalese di 2 anni, affetto da una malattia degenerativa, la Sma, atrofia muscolare spinale.

L’azienda ospedaliera si era opposta alla decisione del giudice presentando un reclamo. Le cure non saranno, dunque, più praticate. Il padre del bambino, Antonio Genova, ha affidato il suo sfogo ai social network parlando di «speranza negata».

Condividi sui social

Articoli correlati