Visualizza articoli per tag: sel

ROMA - Il continuo flusso di notizie che si accavallano ormai da mesi riguardo la grande tragedia delle migliaia di morti nel Mediterraneo, e l'acuirsi dei conflitti che dal Maghreb al Medio Oriente , dalla Libia, alla Siria, all'Irak, fino all'Afghanistan e Yemen, e più a sud nell'Africa Subsahariana  chiamano Sinistra Ecologia e Libertà ad un'assunzione di responsabilità ed allo stesso tempo ad uno sforzo di elaborazione e proposta che siano ispirati a criteri fondati sul diritto internazionale e sui diritti umani.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Giovedì, 26 Giugno 2014 13:48

Essere o non Essere di SEL?

ROMA - “Resto o non resto? Questo è il problema”. Mentre gli esponenti di Sel cercano una risposta a questo dubbio amletico, il loro Leader, di fronte a una sempre più vasta migrazione di onorevoli da Sinistra Ecologia e Libertà, ha deciso ieri di presentare le dimissioni alla direzione del partito, dimissioni che sono state poi respinte. Una riunione durata circa quattro ore, in cui le parole di Nichi Vendola non sono state certo dolci come il miele: “Sel è viva e rilancia la propria azione politica, a iniziare dai ruoli di direzione e non salirà sul carro del vincitore perché il Paese ha bisogno di una sinistra autonoma e nemica del conformismo”. 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA  «Il Documento di economia e finanza 2014 (Def), composto da oltre 1200 pagine, non dedica alcuna attenzione al comparto agricoltura e non affronta i nodi e la crisi del settore.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Primi passaggi parlamentari per l’Italicum e si affacciano i primi 25 falchi tiratori

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Martedì, 28 Gennaio 2014 18:04

Sel, in Europa con Tsipras. In Italia con Renzi?

ROMA - Il cielo grigio di Riccione è quasi una metafora per l’apertura del II congresso di Sel, “La Strada Giusta”, ma stretta e piena di ostacoli e, per una volta, l’appassionata relazione iniziale del Presidente Nichi Vendola sembra non bastare a diradare le nubi che si addensano sulla difficile situazione della Sinistra Italiana in cerca di una propria identità al di là delle tentazioni minoritarie e della spregiudicatezza della nuova politica post rottamazione targata Renzi. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Venerdì, 24 Gennaio 2014 19:47

Sel marca la propria indipendenza e aspetta Renzi

ROMA - Un video che ricorda Nelson Mandela, le note della V° sinfonia di Beethoven diretta da Abbado, un grande applauso e subito dopo le parole appassionate del leader Vendola. I 900 delegati di Sel si riuniscono a congresso a Riccione fino a domenica sera.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Tre giorni per ricostruire quella che un tempo chiamavano sinistra antagonista.  E' questo in sintesi l'obiettivo del II Congresso di Sinistra Ecologia e Libertà che inizia oggi a Riccione e terminerà domenica. Una tre giorni, durante i quali, come ha spiegato Ciccio Ferrara, coordinatore nazionale si tenterà di rilanciare Sel e la "costruzione di un campo vero del centrosinistra". "Ci sono tutte le possibilita' per farlo, - ha aggiunto Ferrara - , visto che non ci rassegniamo a finire nel Pd o a fare la sinistra di testimonianza". Ma non solo. Nell'agenda di Sel si affronteranno anche spinosi temi come quello che riguarda il partito e la sua collocazione nella compagine della sinistra europea e soprattutto, si discuterà del rapporto con il Partito Democratico. Atteso per domani anche Matteo Renzi, con il quale Nichi Vendola ha espresso l'interesse di aprire un dialogo. Difficile sarà, tuttavia, superare lo scoglio con il PD, che se da una parte garantirebbe a Sel di superare la soglia di sbarramento del 5 per cento in caso di elezioni, qualora la nuova proposta di legge elettorale dovesse passare, dall'altro la scelta di allearsi con il più grande partito del centro sinistra potrebbe abbattere l'autonomia politica dell'ultimo baluardo della sinistra radicale.

LA DIRETTA

 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Partono in pompa magna le primarie del Partito democratico per la scelta dei candidati che potranno essere eletti in Parlamento.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - In sei giorni si decide il governo del Paese, un’occasione storica per il centrosinistra.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png