Università Padova. Un bando per ridurre le emissioni di Co2

L’Università di Padova, capofila dello Spoke 6 del partenariato esteso finanziato dal Pnrr, Grins, ha aperto un bando a cascata per ridurre le emissioni di CO2 attraverso la creazione di reti collaborative.

Con un finanziamento di 3.6 milioni di euro destinato a università statali o enti di ricerca pubblici, il bando mira alla progettazione di politiche per la riduzione delle emissioni inquinanti.

Come sottolinea Paola Valbonesi, coordinatrice dello Spoke 6 e direttrice del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali ‘Marco Fanno’ dell’Università di Padova, la finalità di questo primo bando a cascata è quella di promuovere la ricerca a sostegno di politiche volte alla riduzione delle emissioni di carbonio.

Gli obiettivi di lavoro del team Spoke 6, invece, comprendono la creazione di scenari di decarbonizzazione, la lotta alla povertà energetica e la promozione dell’efficienza energetica delle abitazioni. Approfittate di questa straordinaria opportunità per contribuire attivamente a un futuro sostenibile.

Inoltre, ci dedichiamo con fervore a sensibilizzare individui e comunità sui consumi energetici responsabili e, in generale, a promuovere comportamenti favorevoli alla transizione ecologica, dai prodotti eco-sostenibili alla mobilità verde. La riduzione delle emissioni di anidride carbonica rappresenta una sfida globale, e la transizione ecologica diviene sempre più complessa a causa delle condizioni geopolitiche incerte e dei progressi tecnologici rapidi e imprevedibili.

Paola Valbonesi, coordinatrice dello Spoke 6 e direttrice del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali ‘Marco Fanno’ dell’Università di Padova

Pertanto, il completo coinvolgimento degli attori del sistema economico – singoli individui, comunità, imprese e istituzioni – risulta essere fondamentale. Tale congiunzione di sforzi sostenibili, unito all’impegno nella raccolta di dati per la ricerca e il design delle policy sulla riduzione delle emissioni, rappresenta il filo conduttore delle linee di studio del Grins Spoke 6.

Il bando Spoke 6 è stato ideato con un approccio multifocale, articolato su due linee di finanziamento e undici tematiche di ricerca specifiche. Nella linea A, l’attenzione è rivolta principalmente alla riduzione delle emissioni di carbonio nel settore delle costruzioni e dell’approvvigionamento energetico, nonché alla riduzione della domanda energetica delle aziende di servizi pubblici per limitare le emissioni di CO2.

Si finanziano progetti di ricerca incentrati sulla definizione di politiche a bassa emissione di carbonio e sullo sviluppo di strategie sostenibili nelle catene di approvvigionamento dell’industria alimentare e del turismo.

Un altro obiettivo della linea A è lo sviluppo di un sistema regionale integrato di contabilità economico-ambientale, che favorisca una crescita economica equilibrata e sostenibile.

Verranno inoltre finanziati progetti di resilienza e sostenibilità per le PMI attive nelle catene del valore globali, nell’ottica di garantire un’economia stabile e solida per l’intera comunità. La linea B si concentra invece sulla promozione di politiche e strategie di sostenibilità nel Sud Italia, con particolare attenzione al settore agroalimentare, pilastro portante dell’economia meridionale.

La Fondazione Grins sostiene finanziariamente una vasta gamma di progetti volti a promuovere la sostenibilità ambientale. Tra le tematiche finanziate, troviamo la raccolta di dati di monitoraggio ad alta frequenza, fondamentale per comprendere gli effetti delle emissioni di Co2 e dell’inquinamento costiero sulla salute umana.

La linea B offre supporto alle ricerche mirate a comprendere le preferenze delle famiglie del Sud Italia riguardo agli investimenti in efficienza energetica nelle abitazioni e nell’edilizia sociale, con l’obiettivo di offrire soluzioni personalizzate per le comunità locali.

La gestione sostenibile dei rifiuti è un altro tema cruciale affrontato dal bando, poiché può contribuire significativamente a ridurre l’impatto ambientale e migliorare la qualità della vita. Infine, sono finanziati progetti volti a studiare le scelte dei consumatori, utilizzando insight comportamentali basati su evidenze, per promuovere politiche volte alla riduzione delle emissioni di CO2, coinvolgendo attivamente la popolazione nell’adozione di uno stile di vita più sostenibile.

Il bando a cascata dello Spoke 6 della Fondazione Grins si distingue per la sua ampia copertura delle sfide ambientali e per l’approccio trasdisciplinare adottato nella promozione della sostenibilità. Grazie alle sue due linee di finanziamento, il bando offre soluzioni esaustive e mirate alle questioni cruciali, dalla riduzione delle emissioni di carbonio nei settori chiave fino alla promozione della sostenibilità nel Sud Italia.

La Prof.ssa Valbonesi conclude affermando che questo bando rappresenta un’opportunità unica per affrontare le sfide ambientali e migliorare il nostro futuro comune.

Le attività finanziate avranno il compito di favorire un sinergico collegamento tra la ricerca e la loro applicazione pratica, al fine di promuovere una crescita sostenibile, inclusiva e resistente alle future sfide.

Condividi sui social

Articoli correlati