Domenica, 11 Settembre 2011 20:41

11 settembre. Yes we can’t applaudire

Scritto da

NEW YORK - Chi se lo sarebbe mai aspettato un trattamento del genere?  

Di sicuro l’uomo dello yes we can, il primo presidente di colore nella storia degli Stati Uniti d’America, colui che ha fatto giustizia catturando e uccidendo Osama Bin Laden, si sarebbe aspettato un accoglienza diversa, più calorosa in un giorno in cui la bontà e l’altruismo regnavano sovrane sulla Grande Mela; ed invece freddezza dopo la lettura da parte dell’attuale presidente del salmo 46 della sacra Bibbia; il messaggio del salmo: "l’uomo si affida a dio come rifugio di salvezza, utilizzato per invogliare gli americani a resistere e a non avere paura perché qualsiasi cosa succederà gli uomini, gli americani che credono nel signore ce la faranno".

Quando invece tocca al guerrafondaio George W. Bush, il signore degli intrighi internazionali, delle armi e del petrolio, un timido applauso aleggia nell’aria dopo che l’ex numero uno della casa bianca ha citato Abramo Lincoln e letto una lettera di una vedova che aveva perso ben 5 figli nella guerra civile; il suo un discorso patriottico con un finale duro come nel suo stile: l’America non verrà mai distrutta dall’esterno, se falliremo sarà solo per un nostro demerito!
La conclusione della cerimonia dedicata ai superstiti che ricordano gli amici e i propri cari persi  in quel maledetto giorno di 10 anni fa.
Si ferma l’America per un giorno ma la violenza nel mondo purtroppo no!!

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]