Roberto Rondo

Roberto Rondo

URL del sito web: http://www.dazebaonews.it
Mercoledì, 26 Ottobre 2011 18:14

Sarkozy: "Se mi levano la tripla A sono morto"

PARIGI - E' un Sarkozy senza troppi peli sulla lingua quello che viene fuori dalle pagine di Canard Enchaine, settimanale satirico famoso per i suoi scoop veritieri sull'Eliseo. "Angela Merkel è legata al suo dogma e al suo Parlamento.

DAMASCO - Sarebbero almeno 44 i morti causati dalle forze dell'ordine ieri durante le manifestazioni di protesta contro il regime. A fornire questa notizia è un gruppo di attivisti dell'opposizione. Se il dato fosse confermato, sarebbe una delle repressioni più violente mai compiute dall'inizio della protesta, 6 mesi fa. La televisione panaraba Al JaziraLe ha rivelato che le azioni più violente da parte delle forze di sicurezza sono state testimoniate nella provincia di Idlib, nei dintorni di Homs e nella località di Duma, vicino alla capitale.

TOKYO - "È vergognoso, chi si conserva le ricevute quando vive in un ricovero per sfollati?", si chiede Reiko Haschisuka, che ha dovuto abbandonare la casa e il suo negozio di fiori a causa delle radiazioni della centrale di Fukushima.

BELGRADO - "Devo esprimere la mia forte preoccupazione: le azioni unilaterali annunciate per domani e relative al tentativo di Pristina e Eulex di imporre controlli doganali sulla linea di demarcazione amministrativa nel nord del Kosovo mettono seriamente in pericolo la pace e la stabilità dell'intera regione".Il presidente serbo Boris Tadic ha esternato i suoi timori dopo la decisione delle autorità kosovare di assumere da domani il controllo di due posti di frontiera nel nord del Kosovo.

CAIRO - "Incidente serio, evitato un disastro", ha detto Benjamin Netanyahu, il premier israeliano.  Ieri sera un migliaio di egiziani hanno assalito l'ambasciata israeliana al Cairo: dopo l'intervento risolutivo della polizia il bilancio è per il momento di tre vittime e 1049 feriti; l'ambasciatore israeliano e il suo staff sono stati fatti rimpatriare. 

 

Giovedì, 08 Settembre 2011 19:39

Spagna. Patrimonio dei parlamentari online

MADRID - A partire da oggi i parlamentari spagnoli dovranno rendere pubblici sulla rete retribuzioni e proprietà, immobili e auto. La decisione, presa dalle due camere a luglio, obbliga senatori e deputati a mettere online il patrimonio e tutte le forme di reddito (quelle percepite in qualità di onorevole sono già pubbliche). Da questa mattina è possibile visionare le dichiarazioni dei senatori, dal pomeriggio quelle dei deputati.

MOSCA - Un aereo di linea si è schiantato al suolo poco dopo il decollo dall'aeroporto di Yaroslav, 250 km a Nord-Est di Mosca. Delle 45 persone a bordo - di cui otto membri dell'equipaggio - solo due sono sopravvisute. Tra i passeggeri c'era la locale squadra di hockey su ghiaccio, il Lokomotiv Yaroslav, diretta verso Minsk per disputare domani la prima partita di campionato contro la Dinamo Minsk. La squadra era una delle più forti di Russia, vincitrice del campionato tre volte (l'ultima nel 2003), nella passata stagione era arrivata terza in classifica.

ANKARA - "Sospendiamo totalmente i nostri legami commerciali, militari e nell'industria della difesa" con lo Stato d'Israele. Con queste parole il premier turco Recep Tayyp Erdogan ha inasprito ulteriormente i rapporti tra i due Paesi. Ai giornalisti Erdogan ha poi aggiunto che molto probabilmente visiterà la Striscia di Gaza in futuro, e, come se questa provocazione non bastasse, ha promesso che "le navi turche saranno viste sempre più frequentemente in quelle acque" (il Mediterraneo orientale davanti alla Strisca di Gaza).

LONDRA - Ancora guerriglia nella capitale inglese. Dopo i disordini scoppiati sabato notte a Tottenham - a seguito dell'uccisione di un pregiudicato di colore da parte della polizia - anche nei quartieri più centrali di Londra le proteste sono degenerate in violenza. Centinaia di ragazzi hanno sfasciato automobili e vetrine e saccheggiato negozi. Soprattutto nei quartieri di Enfield, di Oxford Circus (molto frequentato dai turisti) e di Brixton (anni fa già devastato da disordini scatenati per motivi razziali).

TEHERAN - Ennesimo scienziato nucleare iraniano ucciso. Con dei colpi d'arma da fuoco, davanti alla sua casa di Teheran, e la moglie è rimasta ferita. Per ora il nome della vittima l'agenzia di stampa iraniana non l'ha rivelato. Comunque da indiscrezioni sembra che fosse un membro della squadra di tecnici che dal 2000 stanno lavorando al programma nucleare iraniano. E dunque sarebbe un nuovo omicidio di un componente di questa equipe tecnica.

 

Pagina 1 di 3