Visualizza articoli per tag: Di Notte che non c’è nessuno

SAN'A - Due esplosioni nei pressi dello stadio al-Wahda Football, a Zinjibar, hanno causato 15 morti e decine di feriti, tutti militari. L'attentato, da quanto emerso, pare sia stato sferrato con due autobombe da miliziani di al Qaeda. L'organizzazione terroristica ha intensificato le sue azioni nelle province dello Yemen del Sud, approfittando tra l'altro della relativa mancanza di sicurezza nella zona a causa della crisi politica in corso nel Paese.

Pubblicato in Mondo

MOSCA - Nel corso di una festa di nozze nel sud della Russia, una bombola di gas è esplosa, provocando ferite gravi a 46 persone, tra cui 6 bambini, ricoverati d'urgenza per ustioni estese.

 

Pubblicato in Mondo

BAGHDAD - Sono esplose insieme le tre bombe che oggi hanno sventrato un mercato a sud di Baghdah. 21 morti e 86 feriti il bilancio per il momento. Colpita dalle esplosioni anche una moschea sciita.

 

Pubblicato in Mondo

MOSCA - Un aereo di linea, con a bordo 43 passeggeri e 9 membri dell'equipaggio, si è schiantato al suolo nella Repubblica di Carelia, nel nord-ovest della Russia, non lontano dal confine con la Finlandia. 44 persone sono morte; 8 i sopravvissuti, di cui 7 in condizioni disperate.

Pubblicato in Mondo

TEL AVIV - Continua ad aggravarsi il bilancio degli scontri sulle alture del Golan, al confine tra Israele e Siria. Secondo la tv di Damasco, sono 18 al momento i dimostranti filo-palestinesi uccisi dai militari israeliani, tra questi tra queste una donna ed un bambino e si parla di almeno 225 persone rimaste ferite.

Pubblicato in Primo piano

È di una quarantina di feriti il bilancio degli scontri tra la polizia e gli Indignados avvenuti ieri in Plaza Catalunya a Barcellona. All’origine dei disordini la decisione di sgomberare la piazza occupata dal 22 maggio maggio scorso per le pulizie in vista della finale di Champion’s League in programma oggi, tra il Barça e il Manchester United

Pubblicato in Mondo

DAMASCO - Da un paio di giorni sfollati e dissidenti sono in fuga dalla repressione scatenata dal regime di Bashar Assad e cercano riparo nell’area al confine tra i due Paesi.

Pubblicato in Mondo

SEOUL - Siamo al preludio di una guerra tra Corea del Sud e Corea del Nord.

Pubblicato in Mondo
Pagina 2 di 2