Visualizza articoli per tag: ONU

ROMA - Troppo vicino ai vertici, per troppo tempo con un ruolo di primo piano. Filippo Penati ha ceduto, almeno in parte, alla pressione di chi chiedeva una sua rinuncia alla prescrizione. "Se, al termine delle indagini che tuttora sono in corso, tutto non verrà chiarito, non sarò certo io a nascondermi dietro la prescrizione".

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Ti fideresti di una persona che prima  tenta di sfilarti dalla tasca il portafoglio, ma quando la sua mossa viene anticipatamente scoperta si passa le mani sui capelli, quasi volesse nascondere  la palese intenzionalità del suo gesto? Si potrebbe tradurre così la manovra sulle pensioni, visto che il governo proprio questa mattina ha fatto un bel dietrofront sul riscatto degli anni della laurea e del militare, o meglio della "naja", dopo aver provocato il dissenso generale.

Pubblicato in Primo piano
Giovedì, 09 Giugno 2011 13:47

Caso Battisti: Ingiustizia è fatta

ROMA - Il Supremo Tribunal Federal brasiliano, Stf, ha messo definitivamente la parola fine alla vicenda giudiziaria che riguardava l'ex terrorista rosso Cesar Battisti. Per l’Alta Corte brasiliana Battisti non è estradabile in Italia ed è stato anche scarcerato.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Mercoledì, 01 Giugno 2011 17:59

Novità nel Pdl. Ci sarà un segretario: Alfano

ROMA - Tra conferme e smentite, pare certa la notizia di un importante cambiamento al vertice del Pdl. Questa sera, nel corso dell'ufficio di presidenza del partito, verrà creata una figura nuova all'interno del Pdl: quella di segretario politico. E quasi sicuramente sarà Angelino Alfano ad assumere questa carica.

Pubblicato in Primo piano

BREMBATE (BG) - Sotto un cielo di un azzurro di rara intensità, Brembate di Sopra ha detto addio a Yara Gambirasio. Per salutare la ragazzina di 13 anni scomparsa il 26 novembre dell'anno scorso e trovata uccisa tre mesi dopo, erano presenti tutti gli abitanti del paese dove viveva: in alcune migliaia hanno partecipato ai suoi funerali guardando un maxischermo nel piazzale del centro sportivo da cui la promessa della ginnastica era sparita in un freddo pomeriggio, mentre in palestra, dove si sono celebrate le esequie, il vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, diceva che «Yara non è semplicemente morta, ma su di lei abbiamo visto accanirsi il male». «E questo male ha dei volti e noi vorremmo guardarli in faccia - ha proseguito - vorremmo incrociare i loro sguardi per dire: uscite dall'oscurità che sta mangiando anche voi. Il peso della morte di Yara è il peso di una sconfitta che ci fa male».

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Processo breve, processo “lungo”, divieto di intercettazioni sono gli strumenti per distruggere definitivamente l’indagine penale in Italia. Soltanto Napolitano può provare a bloccare la deriva piduista e fascista del berlusconismo

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA – Proprio il giorno dopo le esternazioni del Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso sulle intercettazioni, un altro sherpa del Pdl ha presentato un progetto di legge sulle intercettazioni, l’ennesimo bavaglio all’informazione.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - «Una giornata dedicata alla democrazia e alla difesa delle istituzioni, per contrastare le mire liberticide dalla maggioranza che vorrebbe far passare l'ennesima legge ad personam». Il leader dell' Idv Antonio Di Pietro annuncia la partecipazione del suo partito martedì prossimo 5 aprile, insieme con il popolo Viola, Articolo 21 e altre associazioni, al presidio permanente davanti a Montecitorio. Il sit-in di protesta proseguirà, dalle 20 alle 24, in piazza Santissimi Apostoli con la 'Notte bianca per la democrazia’. «In un momento così delicato per il Paese e per le istituzioni, in cui giornalmente la nostra Costituzione viene mortificata e calpestata da governo e maggioranza - afferma Di Pietro - bisogna unire tutte le forze responsabili e scendere in piazza. È importante che tutti i liberi cittadini facciano sentire la propria voce per mettere fine a questo regime».

Pubblicato in Primo piano

ROMA – Silvio Berlusconi annuncia che la sua coalizione è vicina al raggiungimento dell’obiettivo dei 330 deputati. La sua campagna acquisti avrebbe condotto altre acquisizioni, secondo quanto ha dichiarato oggi. La sua intenzione è sempre quella di portare a termine la legislatura, conferma il capogruppo Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto, a condizione che crescano i numeri: pratica affidata a Denis Verdini e Daniela Santanchè, che lavorano alacremente sul dossier. Le bocche restano cucite, ma i boatos di Montecitorio parlano di Idv, Udc e forse Fli come bacini in cui pescare.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - E' stato approvato oggi, di gran corsa, il ddl costituzionale di riforma della Giustizia in Consiglio dei ministri straordinario. Il Guardasigilli Alfano durante la conferenza stampa, ha riferito che consegnerà nel pomeriggio il testo integrale anche all'opposizione, auspicando che "serenamente" se ne "discuta". Auspici fondamentali poiché approvare la riforma costituzionale senza la doppia approvazione dei due terzi di entrambi i rami del parlamento aprirebbe forzatamente l'incerta strada verso il referendum confermativo.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png