Visualizza articoli per tag: mafia

Giovedì, 12 Dicembre 2013 08:54

La mafia sotto l'ombra del Colosseo

ROMA - La liquidità di denaro di cui dispone la criminalità mafiosa a Roma e nella regione laziale è enorme:614 milioni di euro e 1,1 miliardi di euro.Una somma enorme che nasce dai ricavi el traffico di droga,della prostituzione,della contraffazione di merci,del gioco d’azzardo,del traffico dei rifiuti,dell’usura e delle estorsioni.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA -  Lascia basiti vedere un gruppo di giovani che si spella le mani per applaudire Berlusconi  lo guarda con adorazione, beve tutto quello che dice quasi  fosse un dolce liquore. Non preoccupa,ovviamente, che ci siano dei giovani i quali si avvicinano alla politica, si ritrovano nelle posizioni di una forza  di destra, facciano attività ,campagne elettorali, si confrontino con gli altri, con chi non la pensa come loro.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - E’ un fiume in piena la confessione di Francesco Onorato, il pentito di mafia che oggi ha deposto in videoconferenza al processo per la trattativa tra Stato e mafia a Palermo. Un nuovo tentativo di fare luce sugli avvenimenti più criptici, oscuri e dibattuti della storia politica del nostro paese. Ovviamente ha dato una sua versione dei fatti e spetterà alla magistratura a giudicarne il valore e la credibilità.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Giovedì, 24 Ottobre 2013 17:48

Le democrazie mafiose contro le lady di ferro

ROMA - Le Democrazie mafiose sono partitocratiche, e viceversa. In una sola riga, Panfilo Gentile,  socialista poi liberale ribelle, che aveva abbandonato la cattedra di filosofia del diritto per fare l’editorialista politico del “Corriere della sera”, appiccicava due aggettivi infamanti alla democrazia repubblicana nata nel 1945-46: partitocratica e mafiosa.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

 

ROMA - C’è un particolare rivelato dalla Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni meglio nota come CRIM che ha appena presentato prima a Palermo e il 17 settembre scorso a Trapani, sede clandestina ma nota ormai a tanti dell’attuale capo dei capi di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro, che fa capire a tutti le dimensioni dei traffici legati alle associazioni mafiose che operano in Europa.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Martedì, 17 Settembre 2013 15:34

SalinaDocFest. Cultura contro la mafia

MALFA - Venerdì 20 settembre al Centro congressi di Malfa si apre ufficialmente la programmazione del SalinaDocFest 2013, con una giornata dedicata a cinema, formazione e legalità, a cui parteciperanno tutte le scuole eoliane.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto
Mercoledì, 18 Settembre 2013 17:59

La mafia è sempre più forte, ma Berlusconi affonda

ROMA - Mentre in Sicilia – secondo notizie  impossibili da smentire – si svolge una campagna martellante   dell’associazione mafiosa primogenita per così dire-quella siciliana-che minaccia di uccidere un altro commerciante refrattario al racket, come fu Libero Grassi già nel 1991(e i segni, secondo il procuratore di Caltanissetta Sergio Lari intervistato ieri a Chianciano Terme, non sono equivocabili giacchè si succedono, una dopo l’altra,  le minacce e le intimidazioni a chi è impegnato sul fronte della legalità), i saggi scelti in parte dal Capo dello Stato e in parte dal presidente del Consiglio, sempre più preoccupato sia per le voci insistenti su un gruppo di senatori del PDl tra i quali Gibbino,Torrisi e Pagani che sarebbero pronti a non seguire Berlusconi se decidesse di “staccare la spina”.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Sabato, 10 Agosto 2013 10:32

Lotta a mafia e corruzione, le cose peggiorano

ROMA - Se, alla vigilia di un ferragosto che precede una ripresa politica -secondo le previsioni – complessa e incerta rispetto agli sviluppi elettorali, si tenta un bilancio sommario della crisi italiana rispetto alla lotta contro la corruzione, la disuguaglianza economica e l’aggressione delle mafie all’Italia delle larghe intese, gli aspetti negativi sembrano maggiori di quelli positivi.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Domenica, 28 Luglio 2013 17:20

I misteri sulle stragi del ’93 continuano

Con la solita disattenzione, propria di questi tempi estivi, mentre il picco di caldo previsto sta per raggiungere il massimo stagio-nale e a Roma si scopre – facendo ridere i giornali di mezza Europa – che, per la prima volta, si avrebbe  notizia nella capitale dell’esistenza di un’organizzazione mafiosa per così dire indigena, la memoria di alcuni quotidiani e dei loro lettori (penso a la Repubblica, alFatto quotidiano, all’Unità e al Manifesto) sta ritornando faticosamente su quel picco di attentati che si concentrarono proprio vent’anni fa sulle belle città del continente (così dicono ancora i miei amici siciliani) per  l’attentato di via Palestro al Padiglione di Arte Contemporanea in via Palestro, vicino a Brera, che uccise cinque persone  e il giorno dopo i due attentati a Roma, il primo a San Giovanni in Laterano, il secondo a San Giorgio in Velabro.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Sabato, 27 Luglio 2013 21:07

Allora la mafia a Roma esisteva

Ma guarda te, la mafia a Roma. Chi lo avrebbe mai detto? Non erano solo bande di gangster, allora. Non erano regolamenti di conti della mala. Non era criminalità spicciola. La mafia a Roma. Ma va?

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

bianco.png