Visualizza articoli per tag: messico

L'inaugurazione della Mostra  é avvenuta il 27 giugno 2017 sulla Terrazza della Pinacoteca dei Musei Vaticani alla presenza  del Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, Giuseppe Bertello, dell' Ambasciatore del Messico presso la Santa Sede, Jaime Manuel del Arenal Fenochio, di Sarina Alvarez direttrice dell’Ente di Promozione Turistica.il direttore dell’Istituto Sinaloense di Cultura, Papik Ramírez Bernal e del   Sottosegretario per la Promozione del Turismo locale, di Rafael Lizárraga.

Pubblicato in Life & Style
Etichettato sotto
Mercoledì, 17 Febbraio 2016 07:40

Papa, 4 milioni di messicani per vederlo

CITTA' DEL MESSICO - Circa 4 milioni di messicani sono scesi in strada in questi giorni nelle diverse citta' visitate da Papa Francesco, per salutarne il passaggio. Lo ha affermato il portavoce padre Federico Lombardi. Secondo il portavoce, anche oggi a Moreilail Papa e' stato visto da un milione di fedeli.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Il nuovo rapporto delle Nazioni Unite, che descrive in modo dettagliato come la tortura sia ampiamente diffusa tra le forze di polizia e di sicurezza del Messico, deve indurre le autorità ad affrontare questa pratica ripugnante una volta per tutte, ha dichiarato Amnesty International.

Pubblicato in Diritti Umani
Martedì, 26 Giugno 2012 09:03

Los Cabos, un G20 fallimentare

ROMA - Il summit del G20 di Los Cabos in Messico è stato il peggiore di tutti. Non solo perché non si sono fatti seri passi avanti per mettere i meccanismi della crisi finanziaria globale sotto controllo ma soprattutto per il forte indebolimento della volontà e dello spirito di collaborazione tra gli Stati membri. Non a caso i paesi del Brics hanno stigmatizzato “l’assenza di misure concrete”.

Pubblicato in Focus Economia
Etichettato sotto

ROMA - Ogni settimana c’è un appuntamento internazionale dipinto come decisivo, che però non decide. Il suono delle trombe e delle fanfare che precede incontri come la riunione del  G 20 che si è svolta in Messico lascia inevitabilmente il posto alla delusione, all’impressione che chi esercita il potere politico, o dovrebbe farlo, non svolge il ruolo che dovrebbe, che finisce con l’essere subalterno o sulla difensiva rispetto alla finanza internazionale.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

Aumentano i fondi firewall a 456 miliardi. Anonymous attacca il summit dei potenti. I governi: "assumere e licenziare i lavoratori con maggiore facilità"

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Monti sbarca a Los Cabos, Messico, breve conferenza stampa nella hall di un grande albergo che guarda l’Oceano. Sprizza ottimismo da tutti i pori, si “ rallegra” per i risultati delle elezioni greche che definisce “un grande segno perché, pur in condizioni difficili, il popolo greco ha capito il valore dell’Europa”. Ma a raggelare gli ottimismi arriveranno i dati negativi delle Borse.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Mentre il governo Monti e il ministro Elsa Fornero pensano di superare la crisi modificando, se non addirittura cancellando, quanto conquistato dai lavoratori, arrivano il drammatico rapporto  sul mercato del lavoro preparato dall'Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) e dall'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico)  per il G20 dei ministri del Lavoro, che si apre oggi in Messico.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

NUEVO LAREDO (MESSICO) - Ancora orrore in Messico. Attorno all'una di notte, presunti sicari del cartello dei Los Zetas hanno impiccato cinque uomini e quattro donne, che avevano torturato in precedenza, ad un ponte di Nuevo Laredo, nel nordest del Paese, a ridosso dell'omonima città Usa. Lo hanno reso noto fonti della polizia locale, precisando che accanto ai corpi è stato trovato un 'lenzuolo-messaggiò del gruppo, in cui si accenna alla disputa per il controllo della zona - da dove passa il 40% delle droghe smerciate negli Usa - con il Cartello di Sinaloa, capeggiato da Joaquin "El Chapo" Guzman, il narcoboss più ricco e potente del Paese.

Pubblicato in Primo piano

L’ex ministro degli interni: “Vendetta di Cosa nostra contro di me”. Il pentito afferma che “Dell’Utri si mise a disposizione” quando fu contattato da Vittorio Mangano per cercare contatti con Berlusconi e aprire una nuova stagione di relazioni con la politica

Pubblicato in Primo piano
Pagina 1 di 2

bianco.png