Visualizza articoli per tag: missile

ROMA - Abbiamo dovuto aspettare l'ultimo grado di giudizio per sapere che ben 32 anni fa, esattamente il 27 giugno del 1980, il DC9-30 dell'Itavia è stato abbattuto nei cieli di Ustica con un missile.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

 

Soltanto un idiota o un credulone interessato poteva e può credere che il Pdl sia un vero partito politico, cioè quello definito dall’articolo 49 della Costituzione quale libera associazione alla quale i cittadini possono aderire per «concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale».

Pubblicato in Fatti & Opinioni

L'unità del centrosinistra sembra allontanarsi ancora di più

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Se questa volta le parole di Vendola non saranno ascoltate o verranno male interpretate, sarà l'intero centro-sinistra a dover rispondere agli italiani su questioni che lasceranno veramente il segno. 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Più che citare “Totem e tabù” di Freud, Walter "Uolter" Veltroni avrebbe dovuto ricorrere all'altrettanto ben conosciuto "Psicopatologia della vita quotidiana", oltretutto scritto dallo stesso autore e più attinente all'ossessiva idea di inseguire un percorso politico ormai proposto e iniziato tanti anni fa e altrettante volte sconfessato dall'insuccesso che ha regalato alle destre nostrane lunghi periodi di agibilità politica. 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Se ne possono fare tante di ipotesi, ma la fine del governo  Berlusconi sembra essere proprio dietro l'angolo. 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Troppo vicino ai vertici, per troppo tempo con un ruolo di primo piano. Filippo Penati ha ceduto, almeno in parte, alla pressione di chi chiedeva una sua rinuncia alla prescrizione. "Se, al termine delle indagini che tuttora sono in corso, tutto non verrà chiarito, non sarò certo io a nascondermi dietro la prescrizione".

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Questi I sette punti della 'contromanovra' Pd: 1. Un prelievo straordinario una tantum sull'ammontare dei capitali esportati illegalmente e scudati, in modo da perequare il prelievo su questi cespiti alla armonizzazione della tassazione sulle rendite finanziarie al 20 per cento e di adeguare l'intervento italiano alle medie delle analoghe misure prese nei principali paesi industrializzati. Gran parte di questi 15 mld dovrà essere utilizzata per i pagamenti della Pubblica Amministrazione nei confronti delle piccole e medie imprese e per alleggerire il patto di stabilità per consentire immediati investimenti da parte dei comuni.

Pubblicato in Primo piano

ROMA – Se si andasse a votare adesso, il centro-sinistra (Pd, Sel, Idv, Altri) supererebbe di 2,3 punti percentuali il centro-destra (Pdl, Lega, Destra): 42,7 contro 40,3. Secondo i principali istituti di analisi delle intenzioni di voto il dato è oramai stabile da qualche settimana. Il terzo polo (Fli, Udc, Api, Mpa) raccoglierebbe l’11% dei suffragi. Si tratta del distacco più sensibile mai registrato fino ad ora a partire dalle elezioni politiche generali dell’aprile 2008.

Pubblicato in Primo piano

MILANO - Milano è la porta d'accesso al potere berlusconiano. Dopo il primo turno delle elezioni comunali, e la sorpresa di Giuliano Pisapia (48%) che va al ballottaggio con più consensi di Letizia Moratti (41,6%), quella porta non è più blindata. Non è stata aperta, ma da oggi è socchiusa e qualche chiavistello ha ceduto. È la sorpresa maggiore di questo primo turno elettorale che ha chiamato alle urne quasi 13 milioni di elettori ma con i riflettori accessi su quattro Comuni capoluogo come Torino, Milano, Bologna, Napoli. E proprio Torino e Bologna vanno al centrosinistra al primo turno, con Napoli al ballottaggio con il candidato del Pdl Giovanni Lettieri che se la vedrà con l'outsider di Idv-Fds, Luigi De Magistris.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2

bianco.png