Visualizza articoli per tag: pdl

Come si dice la miglior difesa è l’attacco. Ma a volte, si dice anche, il troppo stroppia. L’arroganza del Pdl è davvero fuori misura. Essendo indifendibile Angelino Alfano alzano la posta.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Ma è possibile che a tutt'oggi  Silvio Berlusconi continui  a tenere sotto scacco l'Italia con i suoi problemi giudiziari? Pare proprio di sì, visto quanto si è scatenato dopo l'annuncio della data dell'udienza di ultimo grado per il processo Mediaset prevista il prossimo 30 luglio.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Berlusconi ha dettato la linea al Pdl durante la riunione dell'ufficio di presidenza convocata  a Palazzo Grazioli alla presenza del segretario Angelino Alfano, dei capigruppo di Camera e Senato Renato Brunetta e Renato Schifani, del coordinatore Denis Verdini, dei ministri Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin, Micaela Biancofiore.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Mercoledì, 10 Luglio 2013 16:19

Parlamento sospeso, minacce del Pdl, errore del Pd

ROMA - Una farsa quella messa in scena alla Camera e al Senato dai servitori di Berlusconi.  Forse ci sbagliamo, perché una farsa è un genere di spettacolo che ha una sua storia e una sua dignità. Nelle aule di Palazzo Madama e Montecitorio abbiamo assistito, basiti, ad una spettacolo osceno ,privo di dignità,  una  lacerazione profonda della democrazia parlamentare. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA -  A Palazzo Madama i capigruppo hanno accolto la richiesta avanzata dal Pdl di sospendere per un giorno i lavori al Senato. L'iniziativa è scaturita ieri dopo la decisione della corte di Cassazione di fissare  per il 30 luglio l'udienza del processo Mediaset che vedrà sul banco degli imputati Silvio Berlusconi, tra l'altro già condannato in primo e anche in secondo grado. Una scelta, quella della Corte, che il Pdl vuole contrastare in tutti i modi possibili.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Anche   i  giudici della Cassazione entrano nel <mirino dei berluscones Pure loro fanno parte del complotto per mandare in galera, o a domiciliari o ai servizi sociali ,il cavaliere, ormai senza cavallo. I guerriglieri berlusconiani, con in testa le amazzoni, fedelissime,sempre pronte a sguainare le spade, gridano al complotto, al golpe, si scagliano contro la Suprema  Corte  diventata un covo di estremisti, comunisti, che tramano contro le istituzioni che loro stessi dovrebbero tutelare.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Dall’inizio della legislatura di cose curiose, gravi e meno gravi ne abbiamo viste a iosa. E francamente fa davvero poco effetto vedere il Pd che decide di astenersi sul voto per eleggere Daniela Santanchè alla vice presidenza di Montecitorio; dopo che lo stesso gruppo parlamentare ha prima affossato la candidatura di Franco Marini alla presidenza della Repubblica, per poi affossare se stesso con il voto vergognoso quanto vigliacco contro l’elezione di Prodi.

Pubblicato in Fatti & Opinioni

ROMA - Berlusconi non si fa mancare niente nel tentativo di sopravvivere. Ha provato a ritagliarsi il ruolo di padre nobile, non del Pdlche sono affari loro, ma della Patria, con la P maiuscola come si addice ai senatori a vita cui lui mirava.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Il vicepremier Alfano non ha fatto in tempo a dire, ieri sera da Vespa, che la Giustizia non era tema da affrontare in questo Governo, che oggi arriva tempestivamente un emendamento al ddl, di iniziativa governativa, che istituisce il comitato per le riforme e che approderà all'esame di Palazzo Madama lunedì 8 luglio.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Dopo una interminabile camera di Consiglio è arrivato il verdetto tanto atteso che sta facendo il giro del mondo. Berlusconi, accusato di concussione e prostituzione minorile, è stato condannato in primo grado a 7 anni con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png