Barack Obama da questa sera a Roma

Massimo spiegamento delle forze di sicurezza, variazioni della circolazione e cellulari isolati

ROMA – E’ atteso per queste ore l’arrivo di Barack Obama all’Aeroporto di Fiumicino a bordo dell’Air Force One. Il Presidente degli Stati Uniti rimarrà a Roma fino a venerdì al fine di portare a termine tutti gli appuntamenti in agenda. 

Il dispiegamento di forze sarà massimo, adeguato ad un livello rosso (il massimo livello di allerta e vigilanza), al fine di passare al setaccio tutte le aree che interesseranno il percorso del Presidente. Nella giornata di domani Obama incontrerà Papa Francesco in Vaticano, di seguito pranzerà con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed infine incontrerà il premier Matteo Renzi a Villa Madama. Conclusi gli appuntamenti istituzionali, sarà la volta del relax (se di relax si può parlare in un simile stato di allerta) e della visita al Colosseo, guidata dal professionista della sovrintendenza  archeologica di Roma che cercherà di immergere Obama nella storia e nell’architettura dell’Anfiteatro Flavio. Saranno mobilitati 128 uomini fra 007 americani e poliziotti italiani scelti dell’anit-terrorismo divisi in 34 auto del cordone presidenziale, 6 furgoni e 12 moto. Nei 10 minuti antecedenti al transito del Presidente saranno create delle zone rosse severamente vietate alle auto e controllate dall’alto via satellite. E’ inoltre bloccato dalle 17 di oggi il traffico aereo su Roma.

Passiamo ora alle informazione che più interessano gli abitanti della Capitale: divieti di sosta e variazioni della circolazione. Nella giornata di domani saranno attivati divieti di sosta ad ampio raggio e cortine impenetrabili nelle zone rosse del Campidoglio, Palazzo Chigi, Vaticano, Quirinale, Villa Madama, Colosseo (dove verrà chiusa entro le ore 13:00 la stazione della Metro B e le fermate dei bus nei dintorni) e Villa Taverna ai Parioli, residenza dell’ambasciatore americano, dove risiederà Obama in questi giorni. Limitazioni al traffico anche nell’area tra via Giulia, largo Fiorentini, vicolo della Moretta, via di Sant’Aurea, piazza dè Ricci, piazza Vincenzo Pallotti, via dei Cartari, via Larga e via del Pellegrino. Infine, non vi allarmate se vedrete scomparire improvvisamente la linea del vostro cellulare, tutto nella norma perché al passaggio del Presidente degli Stati Uniti verranno isolati anche i segnali rete. 

Condividi sui social

Articoli correlati