Martedì, 29 Aprile 2014 12:36

Berlusconi, golpe sentenza Mediaset. Grillo mi ricorda Hitler

Scritto da

 

ROMA - E' un Silvio Berlusconi avventato e senza freni quello che abbiamo visto oggi alla trasmissione Mattino Cinque su Canale 5. Ha attaccato praticamente tutti. A partire dai giudici e la sentenza Mediaset definita un colpo di Stato.

Poi è passato alla Cancelliera Angela Merkel a cui si è rivolto in dialetto romanesco: "Aridatece Kohl". "Mi viene in mente un film: Profondo rosso" è invece la frase scelta per associarla a una foto del capo dello Stato, Giorgio Napolitano. E poi: ""Napolitano super partes? Lo dirà la storia, io dico la realtà delle cose: ho scoperto che lui spingeva Fini per mandarmi a casa, siamo venuti a scoprire che già in giugno riceveva Monti per fare un nuovo governo. Non so chi mi possa contraddire". E non finisce qui. Poi l'ex premier si è concentrato su Beppe Grillo: "Gli italiani devono imparare ad avere molta paura di Grillo. Mi ricorda personaggi come Marx e Stalin e Grillo è esattamente il prototipo di questi signori, Hitler compreso". E infine: "Già ha dichiarato che se diventa il primo partito alle Europee vuole il governo in mano e non possiamo ignorare che persone così quando vanno al potere disrtuggono gli avversari anche fisicamente e impongono un regime dittatoriale", rincara l'ex premier. 

 

bianco.png