Venerdì, 17 Giugno 2016 07:36

Sicilia in fiamme, ancora focolai. E' ancora emergenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

PALERMO - Non è stata ancora superata l'emergenza incendi in Sicilia, dove ieri si sono sviluppati vasti incendi in tutta la zona orientale e la fascia tirrenica dell'isola favoriti dal caldo e dalle forti raffiche di scirocco di scirocco.

Il calo del vento e delle temperature, che ieri in alcune zone hanno superato i 46 gradi, ha favorito le operazioni di spegnimento che tuttavia stanno proseguendo. A Palermo l'unità di crisi istituita in Prefettura segnala ancora alcuni roghi sulla sommità di Monte Pellegrino, nella zona dove sono installati diversi ripetitori televisivi e dove in questo momento sta operando un Canadair. Squadre dei vigili del fuoco sono in azione per spegnere gli ultimi focolai anche a Poggio ridente, un complesso residenziale su una collina nella zona Sud del capoluogo dove ieri sera i residenti erano stati evacuati per precauzione. Una densa nube di fumo continua invece a levarsi dalla borgata marinara dell'Arenella, dove le fiamme hanno divorato i capannoni abbandonati dell'ex Chimica Arenella. Altri roghi riguardano San Martino delle scale, nei pressi di Castellaccio, e Piano Geli, ma la situazione viene complessivamente definita "sotto controllo".

"La situazione è migliorata ma rimane critica nella provincia di Palermo e nelle zone di Cefalù e Messina", ha detto Calogero Foti, capo della Protezione civile in Sicilia. "Per l''alto numero di focolai - dice - la quantità di uomini che avrebbe dovuto provvedere sarebbe stata immane e non eravamo dotati di risorse umane e attrezzature e mezzi per affrontare questi scellerati attacchi".

Problemi nei collegamenti ferroviari

I problemi maggiori si registrano sulla tratta Palermo - Messina, tra Termini e Sant'Agata di Militello, dove sono ancora in corso i lavori di ripristino del collegamento. Rfi comunica che non è ancora possibile fare una previsione circa i tempi di riattivazione del servizio. Il collegamento viene garantito in questo momento tra Sant'Agata e Palermo con bus sostitutivi. Questa mattina sono stati invece ripristinati i collegamenti Palermo - Termini Imerese e Messina - Sant'Agata. Inoltre, i servizi Palermo - Catania e Palermo - Agrigento vengono assicurati con l'effettuazione di tutte le corse programmate e senza limitazioni.

bianco.png