Sergio Gentili

Sergio Gentili

Membro direzione nazionale Partito Democratico, coordinatore Forum Ambiente, esponente Laboratorio Politico per la Sinistra

URL del sito web: http://www.dazebaonews.it

Negli anni ’70, quando il Pci considerava l’ambientalismo frutto della cultura borghese, Giovanni Berlinguer ne colse la novità nella critica alla produzione e al consumo

Martedì, 13 Gennaio 2015 12:25

Per un buon presidente. Cominciamo a discutere

ROMA - La scelta del nuovo Presidente della Repubblica è una questione di nomi solo se essi sono legati alla rappresentanza dell’unità della nazione, alla tutela della Costituzione e all’onorabilità dell’Italia in Europa e nel mondo.

ROMA - Un anno fa l’Ilva fu commissariata. Questo provvedimento  si rese  necessario  dal momento che c’era  il  rischio di chiusura a causa di drammatici danni alla salute provocati dal forte e decennale inquinamento sul territorio.

ROMA - Non si può certo dire che la campagna elettorale per eleggere il Parlamento europeo stia aiutando i cittadini a fare le scelte necessarie per avere un’altra Europa.

ROMA - Dalla lettura di alcuni documenti ufficiali del PSE  si evince che la contraddizione ecologista è presente come questione importante, come una della grandi sfide dell’epoca nuova. Da questa consapevolezza, però, non ne discende una innovazione di valori e di idealità che la contraddizione richiede.

ROMA - Berlusconi  e Grillo strizzano l’occhio a Renzi, il neo segretario del Pd. L a legge elettorale si può fare subito. Se ci sediamo noi tre al tavolo, dice il pregiudicato, in una settimana la riforma è fatta e si può  andare  subito al voto.

Martedì, 12 Novembre 2013 17:02

Il Pse e i prigionieri di fantasmi

ROMA - Fa sempre bene discutere, confrontarsi. Ancora di più: in un partito che voglia chiamarsi democratico dovrebbe essere una regola. Ma bisogna stare attenti  a cosa e come si discute.

ROMA - La vicenda giudiziaria dell’ILVA di Taranto si allarga. Tra gli indagati oltre alla famiglia Riva e al suo management, ci sono altre 53 persone. Tra questi c’è il presidente, i consiglieri e un’assessore della regione Puglia, il direttore dell’Arpa, il sindaco di Taranto, un deputato, alcuni consiglieri del ministero, un sacerdote, un carabiniere ed altri.

ROMA - Gli sviluppi clamorosi della situazione politica del nostro Paese sono tutti da verificare. Una cosa   però è certa, il 2 ottobre si chiude un ventennio, quello berlusconiano, un'immagine del cavaliere che, triste e contrito, fa una piroetta, perde la faccia e annuncia che il Pdl voterà la fiducia richiesta da Enrico Letta, rimarrà nella cronaca e nella storia d’Italia. Aveva ordinato le dimissioni in massa   dei parlamentari, poi quelle dei ministri. Aveva parlato di un Letta e un Napolitano inaffidabili. E’  innegabile che le novità siano significative.

ROMA - Sono tanti i cittadini che in queste tornate elettorali hanno disertato le urne.  Ciò non mette in discussione il valore e il significato del successo del centrosinistra, del Pd con la vittoria  in tutti i comuni capoluogo, a partire da Roma, come le conferme che arrivano anche dai risultati del primo turno in  Sicilia. Proprio i risultati positivi di questa tornata elettorale ci consentono di affrontare con serenità la crisi nel rapporto fra i cittadini e la politica.

Pagina 1 di 3

bianco.png