Visualizza articoli per tag: corte di cassazione

COSENZA - Il 25 luglio, 167 anni dopo! È la data che accomuna, nel centocinquantenario dell’unità d’Italia, la commemorazione della fucilazione a Cosenza, nel Vallone di Rovito, dei fratelli veneziani Attilio ed Emilio Bandiera, con il giovane caporal maggiore Davi Tobini morto in Afghanistan.

Pubblicato in Italia

Leggendo l’intervista di Cristiana Pulcinelli all’astrofisica Margherita Hack, pubblicata su l’Unità di oggi 2 luglio, sembra che anche la nostra grande astrofisica, dopo Veronesi,  stia perdendo smalto e lucidità. Anche se, leggendo attentamente l’intervista, si ha la sensazione che la giornalista abbia, surrettiziamente, spostato un po’ le opinioni della Hack verso proprie concezioni teologiche, leggendo le risposte dell’astrofisica non ci possono essere dubbi sul suo pensiero che sembra stia migrando verso la metafisica.

Pubblicato in Società

NEW YORK - E’ nato tutto per caso, durante una gita in barca qualche settimana fa con altri amici. Lady Gaga diceva di voler organizzare un mega party per il suo compleanno e tra una parola e l’altra è finita a parlare del compleanno dell’Italia. Le è venuta in mente la canzone di Cutugno “Sono un italiano”, ha intonato “lasciatemi cantare con la chitarra in mano” e ha detto di volerla incidere.

Pubblicato in Musica

RAVENNA - Giunti, ormai, a distanza di sicurezza dal fatidico e contrastato 17 marzo, 150° Anniversario della proclamazione del “regno d’Italia”, per amore di verità (quella storica, almeno) più che di polemica - proprio nel giorno della memoria dell’abdicazione e della fuga di Carlo Alberto in Portogallo, a seguito della sconfitta nella battaglia della “Bicocca” a Novara (23 marzo 1849), contro gli austriaci chiamati da Pio IX - vogliamo cogliere l’occasione per riflettere sulla lettera che papa Ratzinger ha indirizzato, al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano per l’occasione.

Pubblicato in Società

ROMA – Una forza politica antinazionale, contraria all’Italia come Nazione e come Paese. Una forza politica che, nonostante i suoi asserti, è ancora pienamente convinta della necessità della secessione, formalmente abbandonata nel 2001. Una forza politica che domani non parteciperà alle ricorrenze del 150° dell’Unità d’Italia, la più importante celebrazione laica insieme alla festa di Liberazione (25 aprile), per ricordare la recente storia passata italiana.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Roberto Cotroneo è uno tra i maggiori scrittori e giornalisti italiani. Attualmente dirige a Roma la Scuola superiore di giornalismo della LUISS, le scuole creative della LUISS Business School,  La LUISS Writing School, che è un master sui mestieri dell'editoria, del cinema e della televisione.

Pubblicato in Primo piano

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia il Gruppo Teatro Essere presenta – con il patrocinio dell’Anpi, dell’Upter e di Upter Solidarietà uno spettacolo sui nove mesi di occupazione e sulla Liberazione della capitale. Il teatro ospiterà inoltre una mostra fotografica con materiale fornito dall’Anpi e oggetti messi a disposizione dal Museo dello Sbarco di Anzio.

Pubblicato in Cinema & Teatro

REGGIO EMILIA – Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha aperto, con l'alza bandiera in piazza Prampolini le celebrazioni del 150/o anniversario dell'unità d'Italia, coincidente con l'anniversario della bandiera tricolore che ogni hanno si svolge a Reggio Emilia. Presenti in piazza il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta e i sindaci delle tre città che sono state capitali d'Italia, Torino Firenze e Roma, Sergio Chiamparino, Matteo Renzi e Gianni Alemanno.

Pubblicato in Primo piano

REGGIO EMILIA – Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha aperto, con l'alza bandiera in piazza Prampolini le celebrazioni del 150/o anniversario dell'unità d'Italia, coincidente con l'anniversario della bandiera tricolore che ogni hanno si svolge a Reggio Emilia. Presenti in piazza il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta e i sindaci delle tre città che sono state capitali d'Italia, Torino Firenze e Roma, Sergio Chiamparino, Matteo Renzi e Gianni Alemanno.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png