Visualizza articoli per tag: ALLUVIONI

ROMA - Nonostante l’Italia sia un paese ad alto rischio sismico ed idrogeologico si consuma suolo alla media di 35 ettari al giorno. Mentre, con sempre maggiore frequenza, siamo costretti a contare danni e morti per terremoti, frane e alluvioni ancora manca una seria pianificazione per la cura e la prevenzione del rischio legato al nostro territorio.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA -  «In Italia sono 6.153.860 gli abitanti esposti alle alluvioni. Il probabile aumento delle temperature potrebbe portare in Europa a inondazioni più frequenti ed intense. Ma quello che sta accadendo non è solo per colpa dei cambiamenti climatici. A fine agosto noi geologi avevamo già detto dei rischi e della fragilità del territorio». Lo ha affermato Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi.

Pubblicato in Italia
Etichettato sotto
Sabato, 01 Dicembre 2012 04:07

Alluvioni e frane, Italia a rischio

ROMA - Alluvioni e  frane in autunno e in primavera, siccità in estate. Questo è quanto avviene da almeno 15 anni nel nostro paese. Sono gli effetti dell’innalzamento della temperatura che si abbattono come flagelli su un paese che ha il 70% del proprio territorio a rischio, che è stato in gran parte degradato dalla cementificazione selvaggia e che non ha un governo degli usi dell’acqua. Interi bacini idrografici come quello del Po passano nello stesso anno dalla siccità ai rischi di inondazione.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Mercoledì, 14 Novembre 2012 17:16

Alluvioni. Subito la messa in sicurezza dei territori

ROMA - Esprimere commozione, cordoglio per  le vittime provocate dalle alluvioni di questi giorni, solidarietà alle popolazioni colpite  è un dovere.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Come ogni anno, è triste dirlo, ma sembra ormai quasi una ricorrenza, scatta l'emergenza alluvioni in Italia. E come ogni anno si passa poi alla conta del numero degli evacuati, degli allagamenti, degli smottamenti, degli straripamenti, delle esondazioni.  Insomma di tutti i danni causati dalle piogge torrenziali, che ormai sembrano non risparmiare quasi più nessuna regione, ma a cui dobbiamo ogni anno assistere inermi. Mai realmente è stato preso in considerazione un serio piano di prevenzione e di messa in sicurezza del territorio, preferendo invece finanziare opere costosissime ma dalla dubbia utilità.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png