Visualizza articoli per tag: transizione 40

Engineering e Novartis Italia, aziende attive nella digitalizzazione dei processi per aziende e PA e nella ricerca medico-scientifica, hanno siglato un accordo strategico di collaborazione per lo sviluppo di iniziative e soluzioni finalizzato ad accelerare la transizione digitale della sanità italiana attraverso tecnologie all'avanguardia nei servizi di cura, nell'assistenza ai pazienti e nella gestione delle strutture sanitarie, ambito in cui entrambe le aziende vantano una lunga esperienza e un percorso virtuoso di collaborazioni consolidate.

Pubblicato in Economia
Martedì, 20 Settembre 2022 14:46

A Genova nascerà il Transition Institute

Firmato a palazzo Tursi l'accordo tra il Comune di Genova, l'Università di Genova e Diotima Society per la promozione di un progetto di alta formazione post universitaria destinato a creare pratiche di transizione tra vari soggetti legati al mondo della ricerca, delle istituzioni, dell'imprenditoria e della società.

Pubblicato in Scienza & tecnologia
Giovedì, 04 Agosto 2022 10:15

Il Nord Est guida la transizione digitale

Il 90% delle piccole e medie imprese dovrà fare fronte alla transizione digitale entro il 2030, questo, secondo le raccomandazioni anche della Commissione europea

Pubblicato in Scienza & tecnologia
Etichettato sotto

Pochissimi giorni fa il presidente dell’ENEA Gilberto Dialuce, durante l'apertura del convegno “Piano d’azione per l’idrogeno: Focus Tecnologie Industriali", ha affermato: "L'obiettivo è di far crescere la filiera nazionale sull’idrogeno per consentire all’industria italiana di mantenere la propria posizione nel contesto europeo e proseguire a creare valore aggiunto".

 

Insomma, come ormai è noto, l'idrogeno rimane una delle fonti alternativi che potrebbe risolvere gran pèarte dei nostri problemi legati al clima e all'inquinamento.
Enea, dal canto suo, ci sta lavorando da tempo, tant'è che ha messo a disposizione competenze, tecnologie e conoscenze professionali per individuare le reali prospettive, le criticità e i possibili consumi di idrogeno nei diversi comparti industriali. Un passo significativo verso la cosiddetta transizione energetica in termini di decarbonizzazione nei tre asset principali di industria, produzione di energia e trasporti.

Sono già diversi i settori che si stanno dedicando fattivamente alla ricerca e sviluppo per portare nei prossimi anni dei risultati significativi.

Il caso dell'aeroporto di Torino
La cella a idrogeno sarà installata presso lo scalo di Torino nel secondo trimestre del 2023 e sarà la prima in Italia per dimensioni e tipologia.
Per perseguire l’obiettivo di azzerare le emissioni entro il 2050, riuscendo se possibile ad anticipare questa data, Sagat, il gestore dell'aeroporto di Torino Caselle e Snam hanno sottoscritto un accordo per realizzare un impianto in grado di produrre energia elettrica dall'idrogeno. Questa innovazione consentirà all’Aeroporto di Torino di autoprodurre energia elettrica, termica e frigorifera. Grazie all’implementazione di una cella a idrogeno (fuel cell hydrogen-ready) lo scalo aderirà ai più elevati standard di efficienza e sostenibilità ambientale, in linea con il proprio obiettivo di dare la massima accelerazione alla riduzione delle emissioni nette prima del 2050.

A Venezia nasce l'Hydrogen Park
Dodici progetti e ventuno milioni di investimento daranno vita a un vero e proprio distretto industriale. Si parla di idrogeno come il nuovo petrolio. La location sarà Porto Marghera e porterà con sè una delle più grandi sfide della transizione energetica. Infatti il copmpito è quello di accompagnare le aziende nell’ammodernamento delle infrastrutture e nell’applicazione delle tecnologie per l’utilizzo dell’idrogeno in sostituzione dei vecchi inquinanti e rudimentali combustibili.

Insomma si moltiplicano i progetti sull'idrogeno in tutti i settori strategici del Paese. D'altra parte l'idrogeno nella sua forma molecolare, H2, è l’elemento chimico più abbondante nell’universo e, nella sua forma molecolare, è un magnifico combustibile perché produce energia ottenendo come scarto solo innocuo vapore acqueo: teoricamente è quindi il produttore di energia ideale: abbondante e pulito.

Pubblicato in Scienza & tecnologia

Uno dei principali obiettivi dell'European Clean Hydrogen Alliance è quello di ridurre drasticamente l'anidride carbonica e combattere il cambiamento climatico

Pubblicato in Società

In 7 anni le imprese potranno contare su 9,8 miliardi per la crescita digitale

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Domenica, 30 Maggio 2021 14:33

Transizione 4.0: opportunità e incentivi fiscali

Come ormai è risaputo il Piano Transizione 4.0 è l’iniziativa con cui il Ministero dello Sviluppo Economico incentiva l’innovazione e l’Industria 4.0 favorendo agevolazioni fiscali in forma di credito d’imposta sugli investimenti effettuati dalle imprese in beni materiali e immateriali da utilizzare esclusivamente in compensazione.

Pubblicato in Economia

bianco.png