Visualizza articoli per tag: sindrome

La CDD è una grave encefalopatia genetica che colpisce i bambini subito dopo la nascita, priva di una cura risolutiva. Finora si riteneva che i sintomi fossero dovuti ad un’alterata azione cerebrale. Uno studio pubblicato su Science Translational Medicine, frutto di una collaborazione internazionale con la partecipazione di Istituto di neuroscienze del Cnr di Pisa e Università di Firenze, ha scoperto che le cellule che fungono da sensore per il dolore sono anch’esse fortemente coinvolte nella patologia 

Pubblicato in Scienza & tecnologia
Etichettato sotto

ROMA - Addio all''amniocentesi: da oggi, grazie ad un semplice prelievo del sangue materno, si puo'' prevedere con certezza quasi assoluta la sindrome di Down e le altre alterazioni genetiche del nascituro, senza ricorrere a esami invasivi. Il test, che negli Stati Uniti circola gia'' dal 2011, in Italia si esegue ancora in pochi laboratori e ha un costo che si aggira intorno ai 700 euro.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - La sindrome di Cotard, conosciuta anche come Sindrome Walking Corpse, è una rara patologia psichiatrica che induce chi ne è affetto a convincersi di aver perso alcuni dei propri organi e di essere morti.
La funzionalità del cervello dei pazienti è paragonabile a quella di una persona durante l’anestesia o il sonno.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

L’appello della madre sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Grazie a Orphanet, il più grande database sulle malattie rare, è oggi disponibile online la traduzione in italiano delle linee guida di emergenza per i pazienti affetti da sindrome da anticorpi antifosfolipidi

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Il deficit dell'Inpdap nel 2011 sarà pari a 10,4 miliardi di euro, di cui 8,4 anticipati dal bilancio dello Stato e 2 miliardi sanati con avanzo amministrativo. Questa è stata la previsione sull’andamento del bilancio del Presidente dell’Inpdap, Paolo Crescimbeni, durante la conferenza stampa di oggi.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA - Un passo indietro dello Stato. Un passo avanti del cittadino. E’ tutta qui l’anima della riforma del sistema pensionistico presentata da Antonio Mastrapasqua, presidente dell’INPS. Lo Stato comincerà a spendere meno, stimati 38 miliardi nel prossimo decennio, ma i cittadini avranno nelle loro mani il futuro pensionistico.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

bianco.png