Venerdì, 14 Gennaio 2011 20:55

Westbrook stende Orlando, Miami -28 a Denver

Scritto da

Notte senza appello per gli Heat, che privi di Lebron infortunato giocano una delle peggiori partite della stagione e prendono sul groppone uno scarto di quasi 30 punti.


130-102 per Denver su Miami dunque; con e un Melo da 21 punti ed un JR Smith che infuocato mette 28 punti, tra azioni spericolate e triple che vedono il canestro anche da bendate. Bosh (24 punti) e Wade (16 punti) possono davvero poco stavolta senza “il terzo tenore” , e con il resto del roster a guardare. Match che non inizia mai realmente, e dopo il 26-23 del primo quarto, l’affare si fa in discesa per i Nuggets, che a breve dovrebbero essere investiti dalle stravaganze del mercato di Febbraio. Miami però non è l’unica triste nel giovedì a tre sfide, marcato Nba. Anche i Magic non sorridono, di fatti Orlando, come Miami, dopo 9W consecutive, ha centrato la 2°L in fila nel giro di tre giorni. Questa volta a fermare Orlando ci ha pensato Oklahoma.

125-124 per i Thunder su Howard and Co. Westbrook grandissimo protagonista con una tripla doppia pazzesca condita da 32 punti, 13 assist e 10 rimbalzi. Il tutto con Durant non intento a guardare, ma piuttosto bravo nel piazzare la sua classica performance da oltre 30 punti, con 17 tiri appena. Non basta ai Magic un Superman D12 deluxe con 39 punti  e 18 rimbalzi. L’aiuto che dovrebbe ricevere da Torkoglu-Richardson-Nelson… non arriva, e Orlando è costretta ad inseguire in ogni istante dei 48 minuti, non dando mai la sensazione di poter ribaltare la partita. Ed infatti così sarà.

A chiudere il cerchio c’è il successo di Minnesota sui Wizards per 109-97. E un parziale nel quarto periodo di 19-1 per i Wolves che indirizza senza replica la contesa, con Kevin Love Mvp a quota 35 punti e 11 rimbalzi. Nel complesso molto male i Wizards, con il solo Wall ad accendere qualche speranza con i suoi 14 punti e 10 assist. Per Minnesota da segnalare anche la doppia doppia da 16 punti e 11 rimbalzi griffata Darko Milicic.