Sabato, 09 Aprile 2011 15:45

Como. Insultata cestista di colore. Cori leghisti: "Sporca negra, fora de ball"

Scritto da

COMO - Sale inevitabilmente la rabbia dopo aver appreso quanto successo mercoledì scorso alla partita di basket femminile di serie A a Como, dove la squadra locale veniva battuta dalla Bracco Geas di Sesto San Giovanni, nelle cui fila gioca  Abiola Wabara,  29 anni, nata e cresciuta in Italia nonostante la  pelle scura.

E ogni volta che la cestista, che ricordiamo ha anche indossato la maglia azzurra, toccava la palla scattavano gli insulti: "fora de ball”, “sporca negra”, "scimmia", “tornatene a casa tua”. Un atteggiamento davvero miserabile di alcuni spettatori, probabilmente fomentati dalle ultime parole del leader della Lega Nord Umberto Bossi in tema di immigrazione.  Wabara esasperata dalle parole, dopo l'ennesimo insulto ha fatto di ritorno un gesto verso la tribuna dove sedevano i tifosi razzisti, che hanno reagito sputandole addosso. Una scena davvero abominevole, degna di un paese troglodita. E infatti sulla  questione è intervenuto nuovamente oggi  Antonio Pennestrì, presidente della Comense, il quale, riferendosi alla reazione della giocatrice,  ha dichiarato che un po' di colpa è anche di Abiola. "Se Wabara è stata insultata e sputacchiata - ha precisato il dirigente - è stato certamente un grave episodio di inciviltà, ma altrettanto grave è stato il comportamento della giocatrice che, evidentemente, non ha ancora capito come deve comportarsi un'atleta in tale occasione e con ciò scadendo a livello di chi - come lei sostiene - l'ha offesa".


Parole che sembrano voler giustificare l'accaduto sfociato da parte di tifosi "mentecatti", come li ha definiti Dino Meneghin. Episodi che lasciano l'amaro in bocca, che alimentano lo sdegno verso un certo tipo di persone sempre pronte  a trovare il capro espiatorio per risollevarsi dalla condizione della loro miserabile frustrazione.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]