Redazione

Redazione

Per chi non lo sapesse i mocassini da uomo, in origine erano delle ciabatte

Le aziende da tempo hanno compreso il valore e l'importanza del welfare aziendale, cioè il benessere dei dipendenti.

Un nuovo strumento per affrontare questa sfida arriva dalla matematica, in particolare dalla geometria frattale, che permette di caratterizzare le variazioni individuali di tutte le popolazioni mondiali. 

"La Città dell'Altra Economia" ospiterà a Roma, negli antichi spazi del Campo Boario di Testaccio, la IX edizione del festival delle ecotecnologie dal 24 al 29 maggio.

I ricercatori svedesi dell'Universita' di Goteborg hanno sviluppato diverse nuove varieta' di grano che tollerano terreni con concentrazioni di sale piu' elevate

Venerdì, 20 Maggio 2022 21:19

Ricerca. Luce liquida in un chip

Pubblicato su Nature uno studio frutto di una collaborazione internazionale guidata dall’Istituto di nanotecnologia del Cnr e dall’Università di Pavia in cui viene osservata per la prima volta la formazione di un fluido quantistico di luce su un microchip integrabile con l'elettronica tradizionale.

Il libro edito da L’Erudita Edizioni di Giulio Perrone, è un’appassionante opera autobiografica.

Uno studio svolto dai ricercatori dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche aggiunge un importante tassello nella comprensione dei meccanismi di progressione della malattia, aprendo nuove possibili strategie terapeutiche nella lotta alla patologia. La ricerca pubblicata su Brain

Il 27 maggio un concerto dell’Orchestra Cappella Musicale Costantina ed una performance di danza al tramonto, tutto a impatto zero ed organizzato da Road to green 2020. L’evento si inserisce nella manifestazione “Racconto di una vita da Corsaro. Pier Paolo Pasolini”.

Un approccio interdisciplinare che vede coinvolti ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Cnr con ricercatori dell’Università di Firenze e del Lens nonché enti stranieri come l’Università di Friburgo (Germania), Max Plank (Germania) e McGill University (Canada), ha reso possibile la scoperta di un sistema di terminazione spontanea delle aritmie cardiache.

bianco.png