Visualizza articoli per tag: grillo

ROMA - Non si da pace Beppe Grillo. Il suo ordine di non votare Laura Boldrini e soprattutto Pietro Grasso non è stato affatto ascoltato dai fidi grillini. Ha minacciato di espellerli dal movimento, ha chiesto i nomi di chi ha votato Grasso quasi volesse metterli alla gogna mediatica.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Grillo non parla per molte ore, medita sulla sconfitta subita, un’onta per lui,  non  si capacita del fatto che alcuni senatori, dodici per la precisione, forse anche qualcuno di più, si siano resi responsabili di aver disobbedito ai suoi ordini. Che erano chiari: mai votare qualsiasi cosa, candidature in primo luogo, che sia presentata dai partiti.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - La direzione del Pd, la scorsa settimana, ha indicato una chiara via da seguire. Ha conferito un mandato forte a Bersani per cercare di formare un governo di cambiamento sulla base di un programma articolato in otto punti. Sarà un’impresa non facile.

Pubblicato in Il punto

ROMA - Si conclude con un "nulla di fatto" l'inizio di questa XVII legislatura. Nulla di fatto su un possibile accordo istituzionale tra Pd e M5S e nulla di fatto anche sulle nomine del presidente di Camera e Senato.

Pubblicato in Primo piano

La situazione politica è in stallo. Grillo continua a dire no a qualsiasi governo, tecnico o politico.

Pubblicato in Fatti & Opinioni

ROMA - Anche oggi la giornata politica si conclude tra punti interrogativi e tiepide aperture che lasciano intravedere una qualche speranza. Infatti, dal brevissimo incontro intercorso al Senato tra una delegazione del M5s e Pd  è emersa la possibilità di una possibile corresponsabilità sulla formazione del nuovo governo.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Un paese sempre più sull’orlo della crisi di nervi.   L’ultimo episodio, la marcia di un duecento parlamentari del Pdl contro il Palazzo di Giustizia di Milano, l’invasione delle aule del Tribunale dove è in corso uno dei processi , imputato Berlusconi, si configura come un’azione eversiva.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA -  Grillo e Casaleggio, o meglio Casaleggio e Grillo, l’uno la mente, l’altro il braccio hanno paura, una paura cane che fra gli eletti ci sia uno smottamento e che qualcuno intenda aprire la gabbia dove  il “ 5 Stelle duo intende chiudere parlamentari e senatori. Non si spiega in altro modo l’infittirsi di minacce, avvertimenti, sempre più pesanti.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

Crimi: "Una presidenza in una delle due camere ci spetta"

Pubblicato in Primo piano
Lunedì, 11 Marzo 2013 14:22

Il silenzio digitale di Grillo e Casaleggio

ROMA - Ma la rete di Grillo e Casaleggio è la stessa dei socialnetwork? Domanda più che lecita se, non facendosi abbagliare dai roboanti e minacciosi proclami del duo a 5 stelle, si guardi più da vicino questo strano mondo del grillismo digitale.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

bianco.png