Visualizza articoli per tag: mondiali

Nella seconda gara femminile dei mondiali in Colorado (USA), è Tina Maze a vincere l’oro. 

Pubblicato in Sci
Etichettato sotto

ROMA - I mondiali di sci alpino di Beaver Creek (Colorado) si sono aperti con la vittoria in super-G di Anna Fenninger. Per l'austriaca si tratta del secondo oro in carriera dopo quello ottenuto in super combinata a Garmisch 2011 oltre all'oro olimpico di Sochi 2014.

Pubblicato in Sci
Etichettato sotto

ROMA - Con i mondiali in pieno svolgimento e nonostante la disastrosa eliminazione dell'Italia, non è passato inosservato il trasferimento lampo di Cesare Prandelli al Galatasaray, una  delle più importanti squadre turche. Tempo alcuni giorni dalle fulminee dimissioni  e dal rientro a casa che l'ex C.T. azzurro, senza neppure concedere un doveroso straccio di giustificazione, di spiegazione, di chiarimento  e, perché no, di scuse per la magra figura rimediata in Brasile di fronte a milioni di tifosi delusi e inviperiti, ha subito allacciato un nuovo, conveniente legame,  sottoscrivendo un contratto biennale (2 milioni annui) addirittura superiore a quello appena vergato solo in aprile con la nostra Federazione e immediatamente disdettato al 91' dopo la debacle con l'Uruguay.

Pubblicato in Fatti & Opinioni

A quattro giorni dalla debacle brasiliana, con gli azzurri rientrati scornati e silenziosi, le polemiche continuano più che mai e sono sconfinate dalle questioni puramente calcistiche, quelle tecniche del campo di gioco, in quelle settoriali, dirigenziali, politiche e chi più ne ha più ne metta. 

Tutti contro tutti, nessuno escluso, con i colpevoli che sono tanti. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Dal 2 al 6 luglio a Castelfranco Emilia quattromila giovani da tutta Europa e dal mondo

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Venerdì, 27 Giugno 2014 07:41

Il calcio italiano: un pallone sgonfio

 

ROMA - L’uscita dai Mondiali e la caduta così in basso dell’Italia calcistica sono immagini ancora vive nei pensieri dei calciofili soprattutto italiani. Ma quest’ultima disfatta non può essere circoscritta solamente agli errori della breve avventura azzurra in Brasile. Forse bisogna tornare indietro di qualche anno.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - L’uscita degli azzurri dai Mondiali costa cara al Paese in termini di immagine del Made in Italy sul mercato internazionali ma anche a livello economico tra mancati introiti, occasioni di crescita perse e incassi sfumati con effetti sulla crescita del Pil e sui livelli di disoccupazione.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

 

E' stata una disfatta 

Alla fine, dopo  essere stata rispedita a casa l'Italia, per conseguente coerenza, si sono subito dimessi Prandelli, da allenatore di una squadra del  tutto  inesistente o, peggio, mai esistita, e Abete, da presidente  di una Federazione quanto meno improvvida nel gestire l'operazione mondiali 2014. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

SAN PAOLO - A poche ore dalla cerimonia inaugurale dei Mondiali sono scoppiati a San Paolo scontri tra manifestanti e polizia.

Pubblicato in Mondo

Ma ci sono anche la Ricota d’Italia e il salame Milano rigorosamente carioca

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 2