Print this page
Mercoledì, 16 Maggio 2012 16:33

Internet. Navigare in rete. Gli italiani fanalino di coda dell'Europa

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

MILANO - Strano popolo quello degli italiani. Acquistano telefonini di ultima generazione, fanno a gara per avere IPad, tablet e smartphone, ma poi sono gli ultimi nella classifica europea ad usare internet.
È quanto emerge durante la settima edizione del Netcomm eCommerce Forum 2012, in corso al centro congressi MiCo di Fieramilanocity.


A utilizzare la rete nelle fasce d'età tra i 55 e i 74 anni sono infatti il 22%, contro una media europea del 40%. Tra i 25 e i 54 anni sono il 60%, contro una media del 76%, tra i 16 e i 24 sono l'81%, contro una media del 91%, ben 10 punti percentuali in meno. Insomma un disastro.

E se il mercato dell' e-commerce italiano tiene comunque bene la crisi e cresce, sono ancora molte le potenzialità inespresse. Tra coloro che navigano, infatti, solo una porzione ridotta (15%) effettua acquisti online, contro una media europea del 43%. In Spagna sono il 27%, in Francia il 53%, in Germania il 64% e in Gran Bretagna il 71%. Sempre da un confronto con gli altri Paesi, emerge poi come l'Italia resti indietro sia in termini di livello di innovazione tecnologica e produttività, sia per quanto riguarda la competitività e la penetrazione della banda larga. A dispetto dei numeri ancora inferiori al resto dell'Europa, per quanto riguarda il commercio elettronico gli utenti attivi online da aprile 2011 sono cresciuti dell'11% raggiungendo quota 10 milioni negli ultimi tre mesi 2012 (fonte Human Highway). «Secondo le stime - spiega Alessandro Perego, responsabile scientifico dell'Osservatorio B2c Netcomm-Politecnico di Milano -, la crescita del commercio elettronico italiano per il 2012 si manterrà intorno al 18%, per un fatturato previsto di circa 9,5 miliardi di euro».

Super

Correlati

Ultime da Super

Related items