Print this page
Martedì, 08 Maggio 2018 18:03

Conservatorio di Milano contro le patologie professionali dei musicisti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Mano del musicista, sofferenze tendinee e dei nervi, sindrome da overuse , dolori cervicali, lombalgie, distonia focale. Sono le patologie “professionali” di chi suona uno strumento musicale in modo continuativo. Sono decisamente frequenti: e statistiche mostrano che ne sono colpiti 2/3 dei musicisti,dato in linea con un sondaggio realizzato negli anni Ottanta negli Stati Uniti secondo il quale su 2.212 musicisti interrogati, il 76 per cento soffriva di disturbi correlati all’attività artistica.

La maggior parte delle patologie della mano sono essenzialmente causate da overuse (eccessivo uso) e misuse (uso scorretto del gesto motorio). Le alterazioni posturali dipendono da vari fattori: le caratteristiche dello strumento, le esigenze tecniche che richiede (l’arpa e il pianoforte agevolano la comparsa di questi problemi), la quantità o la qualità delle ore di studio o di lavoro, l’emotività dell’individuo. Di recente l’Università e il Conservatorio di Milano hanno avviato una collaborazione che prevede un canale preferenziale gratuito per i musicisti presso il nostro reparto all’Ospedale san Giuseppe, e attività di formazione degli studenti sui problemi legati alla mano.

Redazione

Correlati

Ultime da Redazione

Related items