Venerdì, 21 Giugno 2019 09:26

Repower ha presentato il suo modello di mobilità sostenibile all’Ambasciata Svizzera in Italia

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

La Svizzera è molto sensibile ai problemi  ambientali e alla promozione della mobilità elettrica per questo  ha organizzato, il 18 giugno 2019 a Roma nella sua sede diplomatica, l’incontro: “Mobilità sostenibile tra innovazione e service design. Il modello Repower“.

Repower, Gruppo svizzero attivo nel settore elettrico da oltre 100 anni, ha aperto  il ciclo di dialoghi “La Svizzera delle Idee”  la propria visione sulla mobilità sostenibile.

All’evento sono  intervenuti Davide Crippa, Sottosegretario Ministero dello Sviluppo Economico e BenoîtRevaz, Direttore Ufficio federale dell’Energia Svizzera. Ha moderato il dibattito Mariangela Pira (giornalista di Sky Tg24).

“La Svizzera delle Idee” ha spiegato l’Ambasciatrice di Svizzera in Italia Rita Adam, “è un’iniziativa che si articola in una serie di  incontri con l’obiettivo di sfatare miti e alimentare riflessioni sul ruolo dell’economia quale generatore di benessere e felicità nella società contemporanea. A cadenza trimestrale, l’Ambasciata incontra un’eccellenza del settore privato per un dialogo a tutto campo: dai segreti per il successo alle preoccupazioni future, dalle migliori ricette per innovare alle sfide e opportunità legate alla competizione economica.” 

Repower, storico operatore elettrico nato in Val Poschiavo nel 1904 per alimentare il trenino rosso, ha aperto la sua branca in Italia nel 2002. Fabio Bocchiola, fondatore e DG di Repower Italia, ha innescato da tempo un processo di diversificazione guidato dalla sostenibilità, dall’innovazione e dal service design. Un processo che ha permesso a Repower di diventare un punto di riferimento nell’efficienza energetica e nella mobilità elettrica, facendo dell’Italia il mercato principale del gruppo Repower.

Fabio Bocchiola ha dichiarato: “Dalle auto elettriche alla smartmobility, l’attenzione delle autorità pubbliche e del settore privato verso nuove forme di mobilità è in continua ascesa. Nel 2010 Repower si avvicina al mondo della mobilità sostenibile sviluppando il primo prodotto di fornitura elettrica e gas che includesse al suo interno la possibilità di avere un mezzo elettrico e l’infrastruttura di ricarica. Quest’ultima in particolare ha rappresentato l’architrave dell’ecosistema Repower, oggi considerato un benchmark nel settore. Aprire il ciclo di incontri “La Svizzera delle idee” permette a Repower di contribuire al dibattito pubblico con un’analisi, condivisa e partecipata delle nuove soluzioni di mobilità, intese non solo  come una invenzione puramente tecnica ma come un’innovazione dalle implicazioni sociali, culturali e anche economiche. 

Il Sottosegretario dello Sviluppo Economico Davide Crippa ha sottolineato che “Per permettere una reale transizione energetica nel settore della mobilità è necessario definire una programmazione che preveda un netto incremento delle colonnine di ricarica sulle dorsali di collegamento tra i Paesi, permettendo così di non limitare l'utilizzo delle auto elettriche all’interno dei confini nazionali. È necessario, dunque, avere una visione che vada oltre i confini geopolitici e che garantisca l’accesso a tutti i soggetti che vogliono sfruttare le potenzialità della mobilità elettrica, non relegandole ai confini del Paese di provenienza. Penso ad esempio alla mobilità elettrica lacustre, settore in cui il nostro Paese sta iniziando ad investire e in cui il dialogo e il confronto tra Italia e Svizzera è indispensabile e imprescindibile.” 

Il Direttore dell’Ufficio federale dell’energia BenoîtRevaz: ha concluso: “La sfida di rendere il trasporto più sostenibile rimane pressante. La Svizzera accoglie con favore iniziative di aziende innovative che contribuiscono a rendere possibile la transizione verso una mobilità sostenibile in Svizzera, in Italia e in Europa.”          

Last modified on Venerdì, 21 Giugno 2019 09:28

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]