Mercoledì, 12 Ottobre 2011 23:58

La Corte dei Conti interviene inaspettatamente a tutela delle persone non autosufficienti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - La Corte dei Conti ha preso inaspettatamente posizione a favore delle persone con disabilità e non autosufficienti,  in suo parere fornito alla Commissione Finanze della Camera, sul disegno di legge delega per la riforma fiscale e assistenziale, presentato nello scorso mese di luglio dal Governo.


In particolare nella delibera dell’11 ottobre della Corte dei Conti, diffusa dalla Fish, è scritto, in relazione alla concessione dell’indennità di accompagnamento e alle pensioni di invalidità che “non si può ignorare che in molti casi si è in presenza di erogazioni monetarie che fanno parte di una politica ‘nascosta’ di contrasto alla povertà, compensativa di un’offerta di servizi non sempre adeguata e uniformemente distribuita sul territorio. E, conseguentemente, non appare irragionevole attendersi che i risparmi di un riordino possano risultare in larga parte controbilanciati dalle risorse che sarà necessario mettere in campo per assicurare servizi adeguati ad una prevedibile impennata del fenomeno della non-autosufficienza”.


Nella delibera si legge ancora che “non può essere sottovalutato il rischio che nella sua versione attuale, in mancanza di una chiara definizione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali, la riforma possa portare, non tanto ad un auspicabile concentrazione delle risorse sulle condizioni effettivamente meritevoli, ma ad una ulteriore compressione delle politiche a sostegno dei non autosufficienti”.
Dispiace che sia dovuta intervenire la Corte dei Conti perché si discutesse, dopo alcuni mesi di silenzio assordante, di questi incredibili decisioni su una rete pubblica, in una trasmissione in prima serata (Ballarò dell’11 ottobre). Tutti gli autorevoli ospiti presenti hanno preso le distanze dalla manovra del Governo e da questo disegno di legge, che mi auguro possa essere ora ritirato dal Governo.
Per fortuna in questo Stato c’è ancora qualcuno che cerca di tutelare i diritti delle persone più fragili ed indifese, contro chi è favorevole ad abbandonarli al loro destino. E’ questo è motivo di speranza per il futuro.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]