Sabato, 11 Febbraio 2012 07:48

Il poeta cinese Zhu Yufu condannato a sette anni di prigione per alcuni versi

Scritto da Roberto Malini
Rate this item
(0 votes)

PECHINO - Il poeta e dissidente cinese Zhu Yufu (58) è stato condannato a sette anni di detenzione per una poesia diffusa attraverso Skype ad amici e colleghi.

La poesia, che si intitola "E' tempo" è un breve inno alla libertà:

E' tempo, amici cinesi!
La piazza appartiene a ognuno di voi.
E' tempo che muoviate i vostri piedi
per scendere nelle piazze
e fare una scelta.

Zhu è da anni nel mirino delle autorità di Pechino a causa delle sue idee politiche. Nel 1998 era stato fra i fondatori del Partito Democratico Cinese (DPC), non riconosciuto. Aveva diretto anche la rivista "Partito d'opposizione", in cui illustrava le idee del DPC. Dopo aver divulgato la poesia "E' tempo", nel 2011, Zhu era stato arrestato dalla polizia e detenuto in attesa del processo che si è concluso con la pesante condanna.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Prima edizione di “Sinfonia d’impresa”, dedicata a Glauco Dei

MONTEPULCIANO - Il 22 settembre alle Cantine Dei di Montepulciano si è svolta la prima edizione di Sinfonia d'Impresa dedicata all'ingegner Glauco Dei, un industriale che ha saputo coniugare cultura...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]