Venerdì, 11 Febbraio 2011 16:17

Teatro Vascello. Cababrecht: commedia, musica, intrattenimento ispirati a Brecht

Scritto da

ROMA -E’ una giovane e affascinante signorina quella che accoglie in sala gli spettatori del Cababrecht facendoli accomodare e offrendo loro un bicchiere di vino; una pianista libera nell’aria le note di un charleston: immediatamente si fa un passo indietro nel tempo ci si ritrova immersi nelle atmosfere del cabaret, anzi Kabarett.


E’ un famiglia di artisti un po’strampalata che mette su lo spettacolo e lo porta in giro per il mondo: Franz (Andrea Dugoni) è il padre e anche il capocomico, Lìlì (Monica Fiorentini) è sua moglie che nostalgica non dimentica di essere stata una diva del cabaret, Rocco-Evaristo (Roberto Cardone) è il figlio che si ribella a certi ruoli, Nunzia che annunzia (Nunzia Mita) è la figlia il cui compito è di annunciare i numeri dello spettacolo girando con un cartello nero con eleganti scritte in bianco tra il pubblico e infine c’è l’altra figlia, AnaBelalpiano (Lidia Dottore) che suona il piano e detta il commento musicale a tutto lo spettacolo. Il Kabarett che ci propone Dugoni è quella nuova forma di spettacolo originato dai fermenti culturali della Repubblica di Weimar, liberamente ispirato all’opera di Bertold Brecht.
E’ il Kabarett che nasce nelle piazze e che usa anche un linguaggio forbito per raccogliere l’attenzione del pubblico più colto, è il Kabarett che rappresenta personaggi fuori dal comune per far evadere con la fantasia lo spettatore, è il Kabarett che rappresenta situazioni ordinarie proprio per creare identificazione col pubblico, è il Kabarett che usa toni ironici e malinconici per dar voce ai sentimenti di tutti. Commedia, musica e intrattenimento prendono forma in Cababrecht e ed emozionano tutti, proprio perché la forma di spettacolo proposta è spontanea e accattivante.

Cababrecht di e con Andrea Dugoni, con la collaborazione del Corso di Laurea Dams Teatro dell’Università Roma Tre
dall'8 al 13 febbraio al Teatro Vascello, Via Giacinto Carini 78 (Monteverde) Roma
tel 06-5881021  06-5898031, www.teatrovascello.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]