Giovedì, 23 Ottobre 2014 09:41

“The Judge”. Prova da Oscar per Rober Downey Junior. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - “The Judge” di David Dobkin, già dal titolo sembrerebbe trattarsi della solita storia di un giudice, di un processo: l’ennesimo “legal drama” a stelle strisce.  Ma, non è proprio così: non stiamo assistendo a un’altra versione di “ A Civil Action” con un Duvall ancora dalla folta capigliatura, ma di un dramma familiare, dei più perniciosi. 

È la storia di Hank Palmer, un avvocato penalista di Chicago che ritorna nella sua città natale, a Carlinville, nell’Indiana, per il funerale di sua madre. Ed è lì che lo attende l’incontro con suo padre Joseph: un severo giudice, con cui non parla da anni. Un contrasto inconciliabile originatosi nei turbolenti anni della sua adolescenza, tra alcool e sregolatezza. Freddo anche il rapporto con i fratelli: il primogenito Glen, una ex promessa del baseball e Dale, un ingenuo ritardato.  Entrambi rimasti in Indiana. Subito dopo la messe funebre, Hank si prepara a partire, ma un imprevisto lo intrappolerà lì, senza poter sfuggire ai fantasmi del passato. Un’accusa di omicidio pende sulla testa del giudice e dovrà essere lui a difenderlo in tribunale e a sbrogliare i fili di un caso complicato e misterioso. Una permanenza forzata che costringerà padre e figlio a un confronto schietto e sincero, non privo di accesi conflitti.

Robert Downey Junior si toglie gli abiti da supereroe e torna sulla terra, per calarsi in un personaggio complicato: una maschera di presunzione e superbia che cela un animo sensibile e bisognoso d’amore. Un fanciullo mai cresciuto che finalmente affronterà le sue più intime insicurezze per uscirne più maturo e consapevole. Una prova da Oscar per l’attore di “Ironman”, che dimostra di saper rappresentare un’ampia gamma di sfumature emotive, senza l’ausilio degli effetti speciali. Sempre eccellente Robert Duvall, che veste alla perfezione i panni dell’anziano giudice, più propenso ad andare in carcere, piuttosto che perdere il proprio onore nella sua comunità. Avvincente il dialogo finale tra padre e figlio, che contrassegna la resa e la tanto ricercata approvazione. Un film imperdibile, malgrado qualche lacuna dal lato della sceneggiatura: dispersiva e prolissa in più punti. Una buona prova per Dobkin, che passa dalla commedia brillante di “Cambio Vita” al dramma di “The Judge”, con assoluta disinvoltura.

The Judge (141’), al cinema dal 23 ottobre

di David Dobkin

Con Robert Downey Jr., Robert Duvall, Vera Farmiga, Billy Bob Thornton

Distribuito da Warner Bros Pictures Italia

The Judge - trailer

 

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

La marea e l'amore

Il mio amore è come il mare immenso… 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Twitter mania. Arte, poesia, storia, giornalismo, politica e altre amenità nei…

Twitter mania. Arte, poesia, storia, giornalismo, politica e altre amenità  nei caratteri simbolo della nostra epoca

I geroglifici degli antichi Egizi, i bassorilievi sulle colonne romane, gli epigrammi di Marziale, le commedie in un atto di Achille Campanile, gli aforismi di Leo Longanesi.

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come…

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come lo conosciamo?

Siamo di fronte a una bolla speculativa destinata a scoppiare? Oppure, come sostiene Beeple, la cui opera digitale è stata venduta per 70 milioni di dollari da Christie’s a New...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]