Mercoledì, 21 Ottobre 2015 19:44

Festa cinema Roma. “Land of mine”. Bellissimo in concorso ufficiale

Scritto da

ROMA (nostro inviato)“Land of Mine” racconta una storia realmente accaduta e rimossa nel paese in cui è avvenuta - ma altri potrebbero riesumare fatti di analogo significato - della fine della seconda guerra mondiale quando l’esercito nazista stava abbandonando la Danimarca che aveva occupato per cinque anni.

A quel tempo sulle coste danesi, pochi decine di centimetri sotto la sabbia, erano state interrate oltre 2 milioni di mine antiuomo dai tedeschi, convinti che gli alleati avrebbero scelto il Nord Europa per sbarcare sferrando l’offensiva.

Un certo numero di giovanissimi nazisti vennero scovati dalle truppe danesi e addestrati allo sminamento. I loro compito era disinnescare sei mine all’ora. “Land of Mine” narra la storia vera di questo gruppo di 14 ragazzini e del sergente danese che li teneva d’occhio e li organizzava. I militari danesi di più alto rango ebbero nei confronti degli imberbi teutonici gli stessi atteggiamenti dei nazisti nei confronti delle vittime: l’odio, la vendetta, sconfinarono nella tortura. Il sergente danese che li ebbe in custodia, conoscendoli, vedendoli morire in seguito alle esplosioni delle mine che tentavano di disinnescare, a poco a poco fu sopraffatto dalla compassione.

“Land of mine” narra la storia che non conosciamo, quella che non ha etichette, ribaltando il ruolo di vittime e carnefici: vittime qui  i nazisti, mentre gli alleati hanno un volto che il cinema non ha mai mostrato. Un film bellissimo e terribile. Tecnicamente ben fatto e profondissimo nell’affermare che alla fine non è questione di ideologie o religioni, ma soprattutto di uomini. Un film meritevole del premio più ambito. Chissà se il pubblico sarà d’accordo.

  • DATA USCITA: Giugno 2016
  • GENERE: Guerra
  • ANNO: 2015
  • REGIA: Martin Zandvliet
  • SCENEGGIATURA: Martin Zandvliet
  • ATTORI: Roland MøllerLouis HofmannJoel Basman,Emil Belton
  • FOTOGRAFIA: Camilla Hjelm Knudsen
  • MONTAGGIO: Per SandholtMolly Malene Stensgaard
  • PRODUZIONE: Amusement Park Films, Nordisk Film
  • DISTRIBUZIONE: Notorious Pictures
  • PAESE: Germania, Danimarca
  • DURATA: 100 Min

Land of mine - Trailer

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

La nuova alba

Interrogarsi… svegliarsi in questo permutare di eventi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]