Giovedì, 09 Giugno 2016 16:44

Teatro Sala Umberto. “Il professionista”, dark-comedy di Agnese. Recensione

Scritto da

ROMA - Gran debutto al Sala Umberto per il “Il professionista”, una dark-comedy scritta e diretta da Tommaso Agnese. Regista e sceneggiatore, torna dopo lo spettacolo teatrale SDC- SOLDI, DENARO, CONTANTI e l’opera “Mi chiamo Maya”, prodotta da MagdaFilm e RaiCinema in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Quest’anno il suo spettacolo è promosso e organizzato da “Fabrique du Cinéma”, la freepress dedicata al nuovo cinema italiano, nata nel 2011 dall’idea di una comunità di giovani cineasti, attori, registi, giornalisti, fotografi. 

Lo spettacolo racconta di Aron (Maurizio Tesei) che di professione fa il sicario al soldo di una famiglia malavitosa. Scosso dallo stress di una vita clandestina e schiavo dell’alcool una sera si imbatte in Juliet (Mimosa Campironi). Perde la testa per questa donna al punto tale che , da abile professionista del controllo, si ritrova a esssere un’ anima in pena. Il suo alter ego (Maro Rossetti) si materializza come ombra che lo perseguita e lo richiama a una vita futura scevra da violenza.  Juliet è inspiegabilmente sparita, ha lasciato solo una lettera d’addio. Lettera che porterà Aron a seguire i consigli di un curioso e misogino adulatore, infine spinto dall’odio a maneggiare la pistola. Debole davanti all’amore, sostiene di vivere in un mondo “marcio”. Il suo compito è “spegnere la luce alle persone che la civiltà non vuole più”.  In un grottesco gioco di coincidenze si ritrova impegnato in una nuova missione, quella di uccidere. In tale circostanza incontra Juliet. Il passato ha ormai compromesso la sicurezza presente e i suoi sentimenti. Nulla sarà più come prima. Il suo destino è segnato. Dovrà cadere in basso per scoprire “quello che non esiste” e sposare un cinismo da cui forse non si era mai separato.

Autore: Tommaso Agnese 

Compagnia: Fabrique du Cinéma 

Cast: Maurizio Tesei, Marco Rossetti, Mimosa Campironi, Luigi Di Fiore, Antonino Iuorio, Paolo Perinelli, Nicolas Paccaloni 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]