Martedì, 08 Settembre 2015 19:55

Libri. Esce "La proprietà transitiva". Scandaloso.Politicamente scorretto

Scritto da

ROMA - Dal 24 settembre 2015 in tutte le librerie d’Italia il nuovo romanzo “La proprietà transitiva” scritto da Nelson Martinico e Federico Ligotti. Dissacrante. Forte. Scandaloso.Politicamente scorretto

Lo scrittore Fabio Stassi lo definisce nell’introduzione «un romanzo fragorosamente liberatorio, al limite dello scandalo». Una cosa è certa: La proprietà transitiva, il nuovo romanzo di Nelson Martinico e Federico Ligotti, pubblicato da Edizioni Spartaco(pp. 240, euro 11), in uscita in tutte le librerie d’Italia il 24 settembre 2015, è destinato a fare molto rumore.

La trama

Alessandro Giacobbe ha un animo ribelle. È convinto che le persone giuste possano fare la differenza, cambiare le cose, aiutare a migliorare la vita propria e quella degli altri. Non è uno sprovveduto, non è un ingenuo, conosce il dolore e ha imparato a difendersi. Il padre l’ha abbandonato quando era piccolo, ha visto la madre consumata da un male incurabile, sa cosa vuol dire essere disprezzato, dileggiato, usato, braccato, umiliato. Alessandro Giacobbe sta diventando calvo, ma non è solo per questo che ama trucco e parrucche. È un trans e crede che Utopia sia Rivoluzione: «È come aggredire il cielo con le scale o il mare con le orme dei passi. E se il respiro è finalmente libero e pieno, la vita – questa vita – senza Utopia diventa irrespirabile». Questa idea lo porta lontano. Nel 2040 diventa Presidente del consiglio di un’Italia in ginocchio, che affonda a causa di governanti corrotti e affaristi senza scrupolo.

Eppure, per riscrivere la storia di una nazione e del suo nuovo premier, si deve partire nel 2010 da un paesino della Sicilia, San Bartolomeo. Povertà e morti bianche sono le armi con le quali don Raìsi domina il destino di uomini e donne. La sua fine è già scritta: dovrà essere ucciso durante la processione della Bella Madre. Solo che il manipolo di cospiratori che ha messo a punto il piano è preceduto da un altro assassino. Il cadavere del mafioso viene trovato evirato e incaprettato nella cucina di casa sua. Il mistero sarà risolto trent’anni dopo, quando i tempi sono ormai maturi per un profondo cambiamento. L’alleanza tra ambienti del Vaticano, che si avvia a celebrare con Giovanni XXV il Concilio Vaticano III, e il movimento politico liberalsocialista, porterà al potere Giacobbe, pronto ad abbandonare il marciapiede e scegliere l’impegno politico.

L’introduzione, Cambio d’abiti, è firmata dallo scrittore Fabio Stassi.

Gli autori: 

Nelson Martinico (al secolo Giuseppe Elio Ligotti) vive tra Roma e il Trapanese. È autore Bompiani.

Federico Ligotti vive tra Roma e l’Umbria. Giornalista, è esperto di comunicazione nel settore enogastronomico.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]