Sabato, 28 Aprile 2012 22:38

Festival della relazione urbana. Una domenica dedicata ai più piccoli

Scritto da

PADOVA - È dedicato ai più piccoli il doppio appuntamento del festival relAzione Urbana che domenica 29 aprile vede al Teatro delle Maddalene (via san Giovanni da Verdara 40  - Padova ), a partire dalle 17, due spettacoli firmati Tam Teatromusica.

 Il primo, il delicato e poetico “In cammino”, mette in scena la metafora del percorso di crescita del bambino, che esplora il mondo con curiosità, in un processo che contribuisce a formare e costruire la sua identità. La scenografia, fondamentale, è costituita da forme geometriche che emettono suoni, ispirate alle sculture dell’artista Graziano Pompili: forme con cui il “bambino” interagisce per modificarle, assemblarle e comporre immagini diverse, come accade con i giochi. Il viaggio della costruzione del sé culmina con la costruzione di una casa, a partire proprio dalle forme geometriche, e rappresenta un punto di arrivo e di riposo. In scena e alla regia Flavia Bussolotto, da anni impegnata nel settore della prima infanzia; l’aiuto regia e i costumi sono di Claudia Fabris, i suoni di Paolo Tizianel, di Laurent Dupont e Michele Sambin, che cura anche la scenografia, la collaborazione artistica. Lo spettacolo è realizzato con il supporto di Small Size, European network for the diffusion of performing arts for early years.

 A seguire, “Matteo e la città” di Michele Sambin. Attraverso la musica suonata dal vivo e la proiezione delle immagini disegnate dallo stesso Sambin, è raccontata la storia di un bambino che vive in una città triste che lo rende triste. Per questo motivo decide di andare a vedere cosa ci sia fuori e incontra la natura abitata da animali amici che la notte, ritirandosi nelle loro tane, lo lasciano solo e perso nella foresta. Ad aiutarlo un uccellino che lo guiderà fino a casa, in città, fin dove gli animali lo hanno seguito per vivere con lui: per Matteo e per la città è l’inizio di una nuova vita.

 
Il festival “relAzione Urbana” prosegue a Padova fino al 13 maggio nei luoghi significativi per la cultura e la vita cittadina. Il progetto vede la collaborazione e il sostegno degli Assessorati alla Cultura del Comune di Padova e della Regione del Veneto, dell’Assessorato alle Politiche giovanili-Progetto Giovani del Comune di Padova e del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Il progetto, che costituisce la terza parte della rassegna “Contrappunti” e la conclude, si inserisce nel format Universi Diversi.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]