Mercoledì, 31 Ottobre 2012 13:13

Zombie e scheletri, arrivano i matrimoni “halloween”

Scritto da

Abito nero, menù di zucca, crisantemi per il bouquet

ROMA - Dopo aver importato pari pari dall’America la festa delle streghe, nella capitale sono arrivati anche i matrimoni in stile Halloween. Capita di sposarsi a fine ottobre o i primi di novembre, e come perdere l’occasione di fare un matrimonio a tema Horror?
“Sono ovviamente i giovanissimi a richiedere maggiormente questo tipo di cerimonia – spiegano gli esperti di wedding Erika Gottardi e Massimiliano Piccinno. E’ un modo per smorzare la tensione del matrimonio: trasformarlo in una festa a tema riduce l’ansia per la cerimonia”. Le feste possono essere completamente dark, con abito da sposa nero (alla Morticia Addams) e gli invitati vestiti da zombie a un genere più soft: “Io non ho voluto rinunciare all’abito bianco” mi confida Chiara, sposata l’anno scorso con rito halloweeniano.
La lugubre cerimonia
“Ho messo una spilla swarosvki a forma di ragno, smalto nero e calze a rete scure sotto l’abito”. Il trucco? “Matita nera sugli occhi con rossetto rosso sangue e un fondotinta più chiaro di quello che solitamente uso per apparire più pallida”. Lo sposo in rigoroso smoking total Black. Caterina è la classica ragazza un po’ trasgressiva, capelli bicolore, piercing sulla lingua; ma come le è venuta l’idea di un matrimonio horror? Le chiedo mentre arrotola il tabacco per la terza sigaretta in dieci minuti di conversazione. “Ci è sembrato un modo originale e divertente per sdrammatizzare la pesantezza di quel giorno. Certo, i nostri genitori non l’hanno presa benissimo, ma poi si sono rassegnati. Fausto e Marta, invece, hanno fatto le cose sul serio, hanno scelto un casolare fuori Roma, all’allestimento ci hanno pensato i nostri amici con tendaggi di velluto viola e seta dorata, ceri di diversa dimensione e, ovviamente, zucche illuminate”. Per l’addobbo floreale il must sono i gigli gialli o arancio e le rose rosso cupo tendente al nero, oppure garofani e crisantemi, intervallati da gigli bianchi per fare contrasto. Il bouquet di Marta era di crisantemi avvolti in un telo porpora .
Dolcetto o scherzetto?
“Nel casolare – continua – abbiamo fatto sia la cerimonia (ci ha sposato un nostro amico) che la festa”. Il menu è parte integrante: è interamente a base di zucca, nel gusto e nel colore, vengono serviti cocktails delle streghe, intrugli alcoolici e non; tartine a forma di scheletri, soufflè di fantasmini, occhi di pipistrello e così via. Anche la Wedding Halloween cake (modo trendy di chiamare la torta nuziale) è spaventosa e lugubre: tanti strati in pasta di zucchero colorati di viola, arancio o decorati con fili di una ragnatela di cioccolato; i classici sposini sulla torta sono sostituiti da due fantasmi innamorati, a volte zombie divertenti. Non può mancare il sottofondo musicale: Romanza in Fa Maggiore e Aria sulla Quarta Corda per la cerimonia, Heavy metal o musica gotica per la festa. Da questo mood non sfuggono neanche i confetti: neri, viola e ripieni di liquore rosso sangue.
Dolcetto o scherzetto?

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]