Giovedì, 03 Dicembre 2015 08:15

Circo de Los Horrores, l’ultimo spettacolo debutterà a Napoli

Scritto da

NAPOLI - Si è tenuta presso Palazzo San Giacomo a Napoli, sede del comune, la conferenza stampa di presentazione di Cabert Maledetto, nuovo spettacolo della compagnia spagnola Circo de los Horrores.

Uno spettacolo che promette di registrare il tutto esaurito e che sarà di scena per soli quattro giorni dal 17 al 20 dicembre 2015, al Teatro Palapartenope. Uno show che fonde teatro, circo, cabaret e musica dal vivo ad alta tensione emozionale. Un viaggio all’Inferno, nella cupa e demoniaca dimora di Lucifero, (interpretato da Suso Silva direttore artistico dello show)che sarà la personificazione di tutti i vizi e la perfetta incarnazione dell’avarizia e della vanità. Ad affiancare il temibile Lucifero alcuni personaggi disposti a vendere l’anima pur di accaparrarsi un’ultima notte di notorietà, ed un cast di artisti acrobati che con sensualità sedurranno il pubblico con numeri aerei, acrobazie, contorsionismi acquatici, evoluzioni sui pattinati e fuoco. Un esplosione di suoni, luci e colori che cattureranno il pubblico e lo coinvolgeranno in un viaggio all’insegna del delirio, dell’umorismo nero, della lussuria e della passione delirante. Un omaggio agli artisti che calcano le scene e che si posso definire “maledetti” perché hanno bisogno delle tavole del palcoscenico per vivere e sono disposti a tutto per avere i riflettori puntati su di essi. Drogati di applausi, sorrisi, lacrime e sussulti del pubblico i protagonisti del Cabaret Maledetto diventano esseri inetti e insulsi quando gli viene a mancare l’attenzione del pubblico. Due ore e più di spettacolo che trasformeranno il Teatro Palapartenope in una vecchia cattedrale gotica senza regole e senza divieti. E’ lo stesso produttore esecutivo Rafael González Villanueva a raccontare come lo spettacolo stia registrando il tutto esaurito in giro per il mondo, e che Napoli è l’unica città italiana in cui lo spettacolo sarà presente. Aggiunge inoltre che la scelta del Palapartenope non è stata casuale, è infatti l’unica struttura in città che possa rispondere alle esigenze della compagnia del Circo de los Horrores. Grazie, alle moderne tecnologie e alla solidità e modularità della struttura, la compagnia potrà lavorare al meglio, evitando di dover trasportare dalla Spagna attrezzature ed impianti.  Il patron del Teatro Palapartenope Gennaro Manna, che dal canto suo svolge attività nel mondo dello spettacolo da oltre 40 anni ospitando presso la sua struttura milioni di spettatori e le massime personalità nei più diversi settori, si ritiene molto soddisfatto di poter avere una compagnia giovane e dinamica e soprattutto di respiro internazionale come il Circo de los Horrores, e annuncia che potrebbero esserci altre date in programma. Non resta al pubblico che muovere le proprie membra verso il Cabaret Maledetto, tempio del vizio e della perdizione dove i desideri più cupi e lascivi diventeranno realtà…

 INFO

CIRCO DE LOS HORRORES - CABARET MALDETTO

TEATRO PALAPARTENOPE

Via Corrado Barbagallo 115

80125 Napoli

web: HYP

ERLINK "http://www.teatropalapartenope.it" www.teatropalapartenope.it

TEL: 081.5700008 - 081.7628216

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]