Mercoledì, 07 Marzo 2012 18:53

Moda. La locomotiva di Louis Vuitton

Scritto da

PARIGI . Per la stagione autunno/inverno 2012-13 le borse Louis Vuitton assumono dimensioni giganti, da bagaglio firmato: ricordano i viaggi del secolo scorso delle signore con al seguito vecchie cappelliere e  beauty case. 

Il marchio LV si ritrova stampato su coccodrillo, ricamato sulle paillettes o su un tessuto coperta di lana. Anche la Speedy, il famoso bauletto, subisce questa trasformazione con una fibbia firmata Louis Vuitton. Marc Jacobs, il direttore creativo della casa di moda Louis Vuitton,  ha allestito quest’anno uno dei suoi show spettacolari: una locomotiva a vapore, che appare nella Cour Carrée du Louvre, con una sola carrozza da dove scendono passeggere  glamour e signore del lusso. Ognuna  ha a disposizione un valletto che l'aiuta a trasportare le grandi pesanti borse di cui si diceva.  Sono abbigliate con bottoni gioiello grandi come ricci di mare su cappotti a doppiopetto e  cappelli con piuma laterale. Il vero divo è Marc Jacobs che si prende tutti gli applausi, scendendo dal treno per ultimo, con una gonna nera a tubo, calzini e scarpe grosse.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]