Domenica, 31 Dicembre 2017 15:58

Paradiso e Inferno

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Il Paradiso e l’Inferno
hanno strade lastricate
di onice e alabastro
ridondante paesaggio
da non poter dimenticare.

Immense strutture
attraversate da laghi
che nutrono vene sotterranee
che affiorano in fontane
e vasche profumate
dove donne fanno il bagno nude
e ti invitano a spogliarti
per giocare con loro.
E’ il Paradiso dei desideri
che si risvegliano tutti insieme
e nessuno va perduto.
E’ l’ Inferno delle tue fantasie
dove abitare contento…
Godi di queste ebbrezze
preso ormai nella rete ingannatrice
ti credi vincitore ma non sei
che il suo schiavo.
Da quell’ oasi illusoria
non vorresti mai salpare
ma il vento gonfia le vele
e ti porta lontano verso
il mare aperto.
L’ombra seghettata delle palme
all’ occhio tuo scompare.
Solo la stella nel cielo
ricamata di frange luccicanti
t’insegnerà il cammino…
Dimenticato avrai presto
l’Inferno e il Paradiso.

Mirella Narducci

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077