Venerdì, 19 Luglio 2013 16:32

La crisi mette in ginocchio i lavoratori immigrati. Lotta al sommerso e allo sfruttamento

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Nell'arco di tre giorni lunedì scorso ed oggi, al CNEL sono stati presentati due importanti rapporti che riguardano gli immigrati.  Il primo sull'andamento del mercato del lavoro ed il secondo sugli indici d'Integrazione.  Entrambi i rapporti ci dicono che la crisi sta mettendo in ginocchio i lavoratori immigrati che perdono il lavoro, hanno meno reddito, infatti aumenta anche il differenziale salariale con la media degli italiani e nel contempo regrediscono tutti i valori che indicano il livello d'integrazione.

Il territorio migliore in graduatoria con il più alto potenziale d'integrazione è il Piemonte che si ferma al 62,8% e sta quasi 10 punti sotto al primo in graduatoria del rapporto precedente dove il Friuli Venezia Giulia era al 70,6. (Quest'anno il Friuli è sceso al quarto posto con il 61,9%).  Altrettanto vale per le provincie dove Macerata è in testa con il 66,4% mentre nel precedente Trieste era in testa con il 71,9. (Quest'anno Trieste è scesa al trentesimo posto con il 60,6%). 

Peraltro i due rapporti sono strettamenti collegati fra loro perché gli indici d'integrazione monitorano più che altro le azioni positive e le buone pratiche degli Enti Locali che continuano ad essere essenziali, ma sempre più insufficienti in assenza di un piano nazionale per l'Integrazione del governo che non c'è ne in termini di risorse, ne di linee programmatiche; e sopratutto monitorano le azioni ed i comportamenti autonomi degli immigrati che risultano essere i soggetti più attivi e dinamici verso l'Integrazione, paragonati al quasi immobilismo dello Stato.  Ma anche loro se hanno meno lavoro e meno reddito, non possono che investire di meno anche per la loro integrazione.  Alla presentazione dei due rapporti hanno partecipato il Ministro del Lavoro Giovannini, la Vice ministro Guerra e la Ministra dell'Integrazione Kyenge ed hanno mostrato tutti una sufficiente consapevolezza che questo tema va affrontato in tutt'uno con le grandi emergenze del paese per il lavoro e le politiche di coesione sociale.

 

La risposta non può essere quella che siccome c'è la crisi dobbiamo comprimere la domanda e quindi non abbiamo bisogno di loro, ma al contrario dobbiamo aumentare l'offerta perché noi abbiamo bisogno di loro come loro hanno bisogno di noi per uscire insieme dalla crisi.  La regolarizzazione come strumento permanente di lotta al sommerso, allo sfruttamento ed alle discriminazioni degli immigrati, la Cittadinanza ed il diritto di voto come strumenti di coesione sociale e di partecipazione di tutta la comunità nel difficile cammino per uscire dalla crisi del nostro paese.  Ci aspettiamo quindi atti concreti e di discontinuità con il passato, altrimenti questi rapporti servono solo ad accendere i riflettori per un giorno per poi finire negli scaffali impolverati, mentre aumentano le frustrazioni insieme alla povertà dei cittadini vecchi e nuovi.

 

Read 2433 times Last modified on Venerdì, 19 Luglio 2013 16:39
Pietro Soldini

Responsabile  immigrazione Cgil 

www.dazebaonews.it

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]