Giovedì, 04 Febbraio 2016 12:57

Banche, Assicurazioni: i rischi delle polizze vita. Ecco come difendersi

Scritto da

ROMA - Sono moltissimi i cittadini che, per investire i propri risparmi, hanno deciso di sottoscrivere delle polizze vita multiramo. L'IVASS stima che, nel 2016, tale investimento coinvolgerà 1,6 milioni di cittadini.

Un'ampia platea di risparmiatori che, però, potrebbe non essere pienamente consapevole del tipo di polizza che ha in mano. Le polizze multiramo combinano polizze vita tradizionali (con garanzia finanziaria da parte dell'impresa) e polizze unit linked (in cui il rischio dell'investimento resta a carico dell'assicurato). È quest'ultimo ramo della polizza che rappresenta una criticità e potrebbe comportare dei rischi sottovalutati nel momento dell'investimento.

I cittadini potrebbero essere tratti in inganno dalla denominazione di "polizza vita" senza essere pienamente consapevoli di aver assunto una parte (la proporzione varia a seconda del contratto) del rischio. L'Ivass sta indagando ed ha già monitorato le polizze proposte da molti istituti, valutando la struttura delle polizze e la modalità di vendita.

Per informare e diffondere consapevolezza su tali polizze, con le Associazioni dei Consumatori, l'Autorità ha condiviso alcuni consigli utili per i cittadini:

1. Prendersi il tempo per leggere bene il fascicolo informativo, evitando di acquistare un prodotto di cui non sono stati compresi tutti i meccanismi, i vantaggi ed i potenziali rischi.

2. Attenzione ai costi. Nel fascicolo informativo deve esserci una tabella con i costi medi percentuali annui della polizza. In tal senso è opportuno valutare bene la redditività annua affinché, a distanza di anni, i costi di gestione non vadano ad intaccare in maniera significativa il capitale.

3. E' estremamente importante verificare se sono previsti dei meccanismi di ricollocazione del capitale tra le diverse componenti (garantita e no) nel corso della durata del contratto, effettuati automaticamente dell'impresa. In tal caso è opportuno farsi spiegare dall'intermediario in cosa consistono, quanto costano e quando si attivano.

4. Valutare attentamente il livello di rischio al quale si è esposti. La componente investita in fondi, infatti, non è garantita dall'impresa e il rischio di investimento resta a carico dell'assicurato.

5. Non farsi ingannare dai termini rassicuranti: nei fascicoli informativi si trova scritto "capitale protetto", "protezione fino al 90%" e via dicendo. Questi termini in realtà non rappresentano alcuna forma di garanzia.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]