ECONOMIA
Roberto Simeone

Roberto Simeone

Corrispondente da Buenos Aires

 

Alitalia, come Aerolineas, è stata privatizzata due volte. La privatizzazione ha portato per entrambe alla riduzione del personale, delle rotte e della flotta. Nonostante le cure per diminuire i costi, la compagnia argentina è tornata allo stato nel 2009.

Nicolas Maduro vuole la rielezione mentre l’85% delle medicine manca e il 53% delle sale chirurgiche del paese è fuori uso. Assicurano che i medici vivono “contando i morti”.

ROMA - Mercoledì 7 USB, l’Unione Sindacale di Base, ha organizzato un interessante convegno a cui hanno partecipato, tra gli altri, il Prof. Ugo Arrigo, dell’Università Bicocca di Milano e il Prof. Gaetano Intrieri dell’Università Tor Vergata di Roma di cui vi riportiamo per intero i loro approfondimenti sui bilanci Alitalia.

Il biologo francese Nicolas Defarge, ha partecipato ad uno studio europeo sui gravi effetti provocati dal glifosato al fegato e ai reni.

BUENOS AIRES - A poche ore dalla declassificazione di 3000 documenti da parte del Vaticano e dell’Episcopato Argentino, lettere inviate ala Chiesa dai famigliari delle vittime della dittatura durante gli anni di piombo, la titolare delle Abuelas de Plaza de Mayo, Estela de Carlotto, ha festeggiato per la decisione sebbene criticando fortemente il ruolo dei vescovi durante quell’epoca.

Le missive con le richieste di notizie sui desaparecidos per il  momento non saranno di accesso al pubblico ma per uso giudiziario o di famigliari; “La chiesa apparirà con più luci che ombre”, ha anticipato il monsignor José Maria Arancedo.

Negli ospedali mancano guanti sterili, garze e alcol. A questo, si aggiunge la malnutrizione dei bambini.  Criticare la grave crisi umanitaria, però, può costare caro

Mercoledì, 19 Ottobre 2016 18:36

Un medico argentino testimonia contro Monsanto

Il medico e docente universitario argentino, Damian Verzeñassi, ha illustrato la sua testimonianza davanti al Tribunale Monsanto all’Aia, riferendo sulle malattie che colpiscono le popolazioni che abitano nelle aree con coltivazioni transgeniche in 4 provincie argentine.

Venerdì, 01 Luglio 2016 19:27

Glifosato. L’Europa impari dalla Brexit

Il Brexit ha segnato una data storica per l’Europa.  Sicuramente un salto nel buio per tutti. C’è chi ne sostiene la drammaticità chi, invece, l’opportunità per dare uno scossone a questa europa troppo burocratica e lontana dai suoi cittadini.

ROMA - Lufthansa conferma di voler lasciare il Venezuela dal 18 giugno. Per mezzo di un comunicato, afferma di “aver terminato tutte le possibilità e i tentativi di manovra” e di aver prolungato al massimo questa decisione, il consiglio Direttivo ha deciso, dunque, di cessare le operazioni in maniera temporanea in Venezuela dal 18 giugno.

Pagina 1 di 3

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077